Direttore e comandante indagati

2517

L’evasione acrobatica dal carcere: sotto inchiesta l’ex direttore Renato Persico e il comandante della polizia Penitenziaria Giuseppe Romano

Avviso di conclusione indagini per Renato Persico, l’ex direttore della casa circondariale “Pietro Cerulli” di Trapani, e Giuseppe Romano, comandante della Polizia Penitenziaria. L’accusa nei loro confronti è quella di procurata evasione. L’indagine nei confronti di Persico e Romano è stata conseguenza dell'”acrobatica” evasione dal carcere di Trapani dell’albanese Luca Leke, 34 anni. L’uomo nel pomeriggio del 24 giugno dell’anno scorso riuscì a scavalcare il muro di cinta del carcere e per 48 ore riuscì a far perdere le sue tracce. Fu catturato dai Carabinieri e dagli agenti della Polizia Penitenziaria nella giornata del successivo 27 giugno mentre a piedi e da solo percorreva la linea ferrata nelle campagne di Fulgatore, quasi in prossimità del casello ferroviario di Bruca. Tentò di darsi alla fuga nelle campagne ma fu bloccato da militari e agenti. Leke stava scontando il carcere per traffico di droga e furti, già una prima volta era riuscito ad evadere dal carcere mentre era recluso a Civitavecchia. A Trapani scappò durante l’ora d’aria pomeridiana, secondo le indagini fatale sarebbe stata la distrazione delle guardie del Penitenziario. Adesso la svolta nell’inchiesta che vede indagati l’ex direttore Persico, che per dieci anni e sino a giugno scorso ha guidato la struttura penitenziaria trapanese e il comandante Romano. I due hanno appreso dell’indagine nei loro confronti adesso, dopo la notifica dell’avviso di conclusione delle indagini, che anticipa quella che sembra sarà la prossima mossa dei magistrati, cioè la richiesta di rinvio a giudizio, Per il direttore Persico, che è vice direttore del carcere Pagliarelli di Palermo, si tratta della seconda indagine per procurata evasione. E’ finito sotto inchiesta dopo un’altra evasione, risalente all’ottobre 2017, quando dal carcere di Favignana, anche da lui all’epoca diretto, riuscirono a fuggire tre detenuti. Vennero catturati cinque giorni dopo l’evasione, si trovavano ancora sull’isola e vennero catturati mentre tentavano di rubare una barca per scappare via mare. Con Persico in questo caso è indagata Silvia Lupo, ex comandante della Polizia Penitenziaria del carcere delle Egadi. I due oggi sono imputati dinanzi al Tribunale di Trapani per “colpa in custodia per non aver disciplinato importanti disposizioni che avrebbero evitato l’evasione”. La prima udienza di questo processo è fissata per il prossimo 22 luglio.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteAncora fiamme sul Monte Bonifato (VIDEO)
Articolo successivoAlcamo Marina: problema rifiuti. Iniziate pulizie straordinarie (VIDEO)
Rino Giacalone
Rino Giacalone, direttore responsabile e cronista di periferia. Vive nel capoluogo trapanese sin dalla sua nascita. Penna instancabile al servizio del territorio e alla ricerca della verità.