Messa in sicurezza delle strade

329
TRAPANI. Con la manovra di bilancio del novembre del 2019, predisposta dalla giunta municipale e votata solo dalla maggioranza consiliare, erano stati stanziati 500.000 € per iniziare ad asfaltare le strade private ad uso pubblico, “precisando che – in ragione del numero di abitanti coinvolti – avremmo cominciato da alcune strade della frazione di guarrato”, così si legge in un comunicato del Comune di Trapani. Nel corso del 2020 poi è arrivato un progetto esecutivo, che presto “troverà concreta attuazione con l’aggiudicazione dei lavori e ciò anche grazie alla collaborazione dei cittadini, i quali, a partire dal 26 maggio, hanno iniziato a sottoscrivere l’impegno alla cessione delle aree di loro proprietà”.
Sul punto l’assessore Safina, con delega ai lavori pubblici, precisa che con tale attività il Comune adempie ad un preciso obbligo di legge, ossia quello di mettere in sicurezza le strade destinate alla pubblica circolazione, tutelando i residenti e quanti utilizzano quelle strade per la circolazione veicolare. Tale intervento, insieme a quelli con i quali abbiamo manutenuto parte della via Salinagrande e della via Runza, insieme a quelli che verranno ancora realizzati nel corso del 2020, oltre a quelli con i quali è stata riportata la pubblica illuminazione in molte strade periferiche, esprime – senza tema di smentita – l’attenzione dell’amministrazione verso le frazioni.
Il Sindaco, oltre a precisare che l’impegno proseguirà, acquisendo ed asfaltando altre strade private ad uso pubblico, chiarisce con questi atti si è dato seguito al programma elettorale e soprattutto si afferma il principio che per questa amministrazione non esistono cittadini di serie A e di serie B, con ciò esprimendo il primo vero <cambiamento> per questa città, da sempre abituata ad avere <figli e figliastri>.
Trapani è centro storico e frazioni!
CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteLavori di manutenzione straordinaria viabilità interna esterna e rurale, interrogazione
Articolo successivoBeni culturali: recuperata a San Vito Lo Capo un’ancora ellenistico-romana (VIDEO)