Vaccarino chiesti sette anni

512

Marsala: i pm Padova e Dessì hanno così concluso la loro requisitoria

Sette anni di carcere sono stati chiesti dai pm della Dda Francesca Dessì e Pierangelo Padova per l’ex sindaco Dc di Castelvetrano Antonio Vaccarino, 74 anni, imputato davanti il Tribunale di Marsala per concorso in rivelazione di segreto d’ufficio e favoreggiamento personale, con l’aggravante mafiosa.

Vaccarino, nuovamente rinchiuso in carcere lo scorso 10 gennaio, era stato arrestato il 16 aprile 2019 insieme a due carabinieri (il tenente colonnello Marco Alfio Zappalà e l’appuntato Giuseppe Barcellona), nell’ambito delle indagini sul latitante Matteo Messina Denaro.

Secondo i pm della Dda, l’ex sindaco, che lo scorso anno era stato scarcerato dopo 15 giorni in cella, avrebbe ricevuto da Zappalà, in servizio alla Dia di Caltanissetta, uno stralcio di una intercettazione e l’avrebbe girata a Vincenzo Santangelo, titolare di un’agenzia funebre già condannato per mafia.

Ad essere intercettata fu una conversazione tra due soggetti che parlavano del funerale di Lorenzo Cimarosa, cugino acquisito di Matteo Messina Denaro e collaboratore di giustizia morto nel gennaio 2017 per una grave malattia.

*fonte Gazzettadelsud.it

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteControllo del territorio: i carabinieri arrestano una persone e ne denunciano altre due
Articolo successivoCoronavirus, in Sicilia 3 nuovi contagi e un solo decesso