Castellammare, “Fratelli d’Italia” chiede di accedere liberamente al cimitero, senza prenotazione

570

CASTELLAMMARE DEL GOLFO. Da oggi, 18 maggio, riaprono, grazie al nuovo DPCM e all’ordinanza del presidente della Regione Siciliana, tante attività commerciali, numerosi uffici, i luoghi di culto ma a Castellammare del Golfo continua ad essere necessaria la prenotazione per potere accedere al cimitero comunale. Per questo motivo la sezione di “Fratelli d’Italia” ha chiesto al Sindaco di togliere le prenotazioni per accedere al Cimitero.

“Ci interroghiamo sul perché il sindaco, –  afferma il circolo comunale di Fratelli d’Italia – non abbia ancora predisposto il libero accesso a tale luogo. Siamo curiosi di sapere per quanto tempo ancora deve durare questa “punizione” imposta ai cittadini che vogliono visitare i propri cari defunti. Pertanto riteniamo – dichiarano il presidente del circolo Laura Ancona e il consigliere comunale Giovanni D’Aguanno – sia arrivato il momento di dare la possibilità ai nostri cittadini, rispettando il distanziamento interpersonale e l’utilizzo dei dispositivi di sicurezza imposti dal governo centrale, di accedere liberamente al cimitero comunale. La invitiamo, caro sindaco, a ridimensionare le restrizioni perché il cimitero – concludono – non è mai stato un luogo di assembramento, escluse ovviamente le ricorrenze di tutti i Santi e dei defunti, e di limitare, ancora ad oggi, l’accesso a chi vuole visitare un proprio caro. Abbiamo dimostrato di essere un popolo responsabile, abbia fiducia”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteVia per Camporeale, le speranze e le certezze
Articolo successivoIn Sicilia la mascherina sempre con sé è obbligo, però…