Carceri, Varchi (Fdi) attacca Bonafede e chiede dimissioni

494

PALERMO. “O Bonafede si dimette o faremo le barricate”. Così, la deputata di Fratelli d’Italia Carola Varchi, dopo le parole del consigliere del Csm Nino Di Matteo che ha raccontato di avere ricevuto nel 2018, dal ministro Bonafede, la richiesta di disponibilità come capo del Dap. Ma che dopo qualche giorno Bonafede avrebbe cambiato idea.

“Ho un profondo senso dello Stato e per questo, indipendentemente dal fatto che io sia un parlamentare di opposizione, ieri sera avrei voluto ascoltare parole chiare e decise da Bonafede – denuncia Varchi – Le accuse del dottor Di Matteo sono state molto gravi ed io avrei voluto la certezza che, nelle istituzioni, nessuno si lasci intimidire da quello che ascolta nelle intercettazioni captate in carcere”. “Purtroppo l’intervento del Ministro Bonafede ha lasciato tutti noi nello sconforto e nel dubbio che effettivamente la mancata nomina del dottor Di Matteo sia conseguenza del contenuto di quelle intercettazioni – dice ancora Varchi- Da mesi evidenzio l’assoluta inadeguatezza di Bonafede in ogni ambito del settore ”giustizia” e credo che la misura sia colma. O dimissioni o faremo le barricate”.

Fonte: Adnkronos

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteIl Distretto Turistico Sicilia Occidentale organizza il webinar sul tema “Misure nazionali e regionali per far ripartire il settore turistico”
Articolo successivoTrapani: notificato il ricorso avverso il DPCM del 26 aprile 2020