Campobelllo, momentanea sospensione della raccolta dell’organico

437
CAMPOBELLO DI MAZARA. Il sindaco Giuseppe Castiglione informa la cittadinanza che, a causa dell’indisponibilità dell’impianto di compostaggio Raco di Belpasso a ricevere i rifiuti organici per via di problematiche intervenute in conseguenza della chiusura dello stesso avvenuta il 16 marzo scorso, a partire da domenica sera (12 aprile) e per l’intera prossima settimana il servizio di raccolta dell’organico sarà sospeso.
Nel far proprio il disagio della comunità campobellese per il momentaneo disagio, che non dipende dal sistema di raccolta comunale, ma appunto da problematiche generali relative all’impiantistica presente in tutta la Regione, il Sindaco chiede la collaborazione dei cittadini a non depositare la frazione umida per domenica sera e sino a nuova comunicazione.
«Come a suo tempo è stato opportunamente comunicato – spiega il sindaco Castiglione – nonostante l’impianto di Belpasso sia rimasto chiuso per circa un mese, siamo riusciti a garantire regolarmente la raccolta dei rifiuti organici nell’intero territorio comunale in forza di un’ordinanza contingibile e urgente che ho emanato con l’obiettivo di scongiurare ulteriori problematiche di natura igienico-sanitaria che si sarebbero potute verificare in un momento già critico, quale quello che stiamo vivendo a causa della pandemia da Coronavirus. Con un’ulteriore nota ricevuta nei giorni scorsi da parte dell’impianto di compostaggio, ci è stato inoltre comunicato che, sebbene l’impianto si appresti a essere riaperto, al momento è ancora impossibilitato a ricevere l’organico, sino a quando lo stesso riprenderà la sua attività a pieno regime, molto probabilmente a fine della prossima settimana.
Sarà nostra cura, come sempre, informare tempestivamente la cittadinanza non appena sarà possibile ripristinare il servizio di raccolta dell’organico».
CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedentePetrosino, domani fiori freschi per ogni defunto al cimitero
Articolo successivoRiaprono 14 uffici postali in provincia di Trapani, tra questi Alcamo. L’elenco completo