Spari nel rione popolare

1630

Disputa tra due uomini, per fortuna quello che sparava usava un’arma non vera

Attimi di tensione oggi nel primo pomeriggio nel quartiere popolare di Sant’Alberto a Trapani. Davanti ad un panificio la lite tra due uomini, uno armato di  una pistola ha sparato contro l’altro rincorrendolo.  Per fortuna l’arma usata era una cosiddetta “scacciacani”, una pistola munita del tappo rosso quindi perfettamente inoffensiva. L’uomo inseguito ha subito chiesto aiuto presso la vicina caserma dei carabinieri di Borgo Annunziata. Tutto è avvenuto nel quadrilatero di case popolari nel rione di Fontanelle Sud. A qualche ora dai fatti, la vicenda si è conclusa con il fermo dell’uomo che ha usato la “scacciacani” per tentato omicidio e lesioni aggravate. In serata si attende il provvedimento della magistratura. La ricostruzione dei fatti, anche grazie alla visione delle immagini di una telecamera di video sorveglianza collocata all’esterno di un locale commerciale della zona. I due completamente ubriachi hanno avuto un diverbio, uno dei due alla guida dell’auto ha tentato di investire l’altro, riuscendoci è sceso dalla vettura e con una spranga di ferro ha colpito alla gamba l’avversario, che però , sebbene ferito, riusciva ugualmente a fuggire via. A questo punto l’altro uomo sembrava allontanarsi, ma in realtà raggiungeva la sua abitazione, in una palazzina popolare nei pressi del panificio, e ne scendeva armato di una pistola, si è così rimesso in auto alla ricerca del malcapitato, che nel frattempo capito il pericolo, ancora per i colpi di pistola che venivano esplosi riusciva a raggiungere la caserma dei Carabinieri di via Mascagni, chiedendo aiuto. L’uomo alla guida dell’auto sopraggiungeva ma veniva subito fermato dai carabinieri usciti per strada e tratto subito in arresto. Il fermato è un soggetto con precedenti penali.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteAl Comune di Alcamo da diverse settimane attivata la modalità Lavoro agile Smart Working
Articolo successivoCoronavirus, l’aggiornamento in Sicilia: 1.942 positivi e 152 guariti
Rino Giacalone
Rino Giacalone, direttore responsabile e cronista di periferia. Vive nel capoluogo trapanese sin dalla sua nascita. Penna instancabile al servizio del territorio e alla ricerca della verità.