Avviso relativo al servizio di consegna a domicilio per le imprese del settore alimentare e della ristorazione

2301

La Direzione 1 – Sviluppo Economico e Territoriale, Attività Produttive e Gestione del Patrimonio ha predisposto l’avviso relativo al servizio di consegna a domicilio per le imprese del settore alimentare e della ristorazione e rende noto che, le attività/stabilimenti già registrati, qualora non avessero già specificato in fase di registrazione SCIA la possibilità della consegna a domicilio, in considerazione del fatto che il servizio è ricompreso nell’attività di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie), potranno farlo adesso semplicemente con una comunicazione indirizzata allo sportello unico del Comune (SUAP) tramite PEC (comunedialcamo.protocollo@pec.it), senza ulteriori costi per diritti di istruttoria o di segreteria.

La medesima comunicazione potrà essere prodotta anche da tutte le altre attività alimentari cui non è stata imposta la chiusura da specifico DPCM o Ordinanza Regionale (supermercati, panifici, fruttivendoli, macellerie etc).

Eventuali chiarimenti potranno essere forniti dal personale comunale autorizzato al lavoro agile

https://www.comune.alcamo.tp.it/it/news/11594/elenco-del-personale-autorizzato-allo-svolgimento-s

Dichiara l’assessore alle attività produttive del Comune di Alcamo, Vittorio Ferro “ringrazio gli uffici della Direzione 1 per la disponibilità e tutti gli operatori e i rappresentanti di categoria del settore alimentare con i quali ho condiviso alcune problematiche relative alle attività produttive che, oggi più di prima, hanno bisogno di interlocuzione e sostegno nonché di semplificazione burocratica, sia per tutelare la salute dei cittadini che quella del nostro tessuto produttivo.”

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteMaria Eleonora Hospital, salgono a 17 i casi positivi
Articolo successivoSanvitesi bloccati all’estero, il sindaco Peraino scrive al Prefetto