Inneggia alla rivolta e al saccheggio, la polizia di stato denuncia un commerciante

1988

E’ stato denunciato a piede libero per istigazione a delinquere aggravata un commerciante di Marsala che incitava a saccheggiare i supermercati e alla guerra civile contro politici, banche e forze dell’ordine.
Il commerciante, la cui attività non è chiusa per l’emergenza COVID-19, voleva coinvolgere altri amici e conoscenti e, per questo motivo, aveva inviato i suoi messaggi in rete.
I propositi illegali dell’uomo sono diventati così di dominio pubblico ma il commerciante è rimasto vittima degli stessi social che aveva utilizzato per istigare a delinquere.
L’uomo è stato denunciato dagli uomini del Commissariato di P.S. di Marsala alla Procura della Repubblica lilibetana.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteIl coronavirus è entrato nelle carceri. Garante detenuti: “Misure insufficienti, necessario liberare spazi”
Articolo successivo“Fare attenzione alle manipolazioni di alimenti e denaro” Direttiva del sindaco Rizzo alle attività.