Controlli covid19 e sicurezza prodotti: sequestrati oltre 1.800 flaconi di gel igienizzante. (VIDEO)

589

Nell’ambito dell’intensificazione dei controlli effettuati dalle Fiamme Gialle palermitane volti a verificare il pieno rispetto delle misure adottate dal Governo per il contenimento dell’epidemia COVID-19, estesa ad individuare possibili casi di frode in commercio o di rialzo fraudolento dei prezzi di dispositivi medici per l’emergenza epidemiologica, i militari della Tenenza di Carini hanno rinvenuto e sequestrato, all’interno di un ipermercato sito a Carini, c/da Serracardillo, circa 200 flaconi di gel igienizzante per le mani privi di qualsiasi informazione al consumatore finale sui relativi standard qualitativi

La successiva attività di approfondimento diretta a ricostruire la filiera commerciale, ha portato i Finanzieri del 2° Nucleo Operativo Metropolitano di Palermo all’individuazione di un laboratorio ubicato nel capoluogo adibito a negozio di profumi e saponi, nel quale venivano realizzate – e successivamente vendute all’ingrosso ed al dettaglio – le confezioni di gel.

L’operazione di servizio si è conclusa con il sequestro di oltre 1.600 flaconi e circa 3.000 etichette irregolari.

Al titolare dell’esercizio commerciale ed a quello dell’azienda manifatturiera è stata contestata la violazione della specifica fattispecie prevista alla disciplina nazionale sulla sicurezza dei prodotti cosmetici (D.lgs. n. 204 del 2015), punita con la sanzione amministrativa che può arrivare fino a 25.823 euro.

Continuano, incessanti, i controlli delle Fiamme Gialle in tutta la provincia palermitana, così come concordato in sede di Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, al fine di controllare il rispetto delle misure di sicurezza adottate dall’Autorità governativa nonché contrastare possibili speculazioni o insidie alla sicurezza derivanti dalla commercializzazione di materiale non conforme alle norme.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteCoronavirus: l’Esercito in Sicilia supporta la Protezione Civile
Articolo successivoIl coronavirus è entrato nelle carceri. Garante detenuti: “Misure insufficienti, necessario liberare spazi”