“Petrosino travolta da una valanga di generosità e amore”

525

PETROSINO. “Iniziamo questo aggiornamento con una notizia meravigliosa: Petrosino è travolta  da una valanga imponente di gesti di generosità e amore. Davvero tantissime persone in silenzio stanno donando alimenti e aiuti a chi ne ha bisogno. I nostri 2 banchi/soccorsi alimentari con i loro rispettivi volontari stanno lavorando incessantemente già da 3 settimane alla distribuzione di pacchi spesa. Con loro siamo in strettissimo contatto, li sosteniamo e ci coordiniamo per evitare doppioni o furberie”. È quanto ha dichiarato il Sindaco di Petrosino Gaspare Giacalone.

A questi si aggiunge poi l’intervento massiccio del Comune di Petrosino che è stato tra i primissimi in Italia a varare la Misura “Zero Reddito” per la distribuzione di buoni spesa a chi non ha nessuna entrata negli ultimi 30 giorni. “Lo abbiamo fatto dopo appena 24 ore dall’uscita del Decreto della Protezione Civile che assegnava un Fondo ai comuni per affrontare l’emergenza povertà. I nostri servizi sociali stanno lavorando senza sosta per accogliere le richieste, valutarle, verificarle e distribuire poi i buoni spesa. Ad oggi – spiega il Sindaco – il Comune assiste direttamente circa 600 persone, numero destinato ad aumentare ancora e  vale a dire che siamo quasi al 10% della popolazione. Numeri che danno il segno di quanto drammatica sia la situazione”.

“Per chi volesse – sottolinea il Sindaco – fare delle donazioni vi preghiamo di seguire le seguenti importanti raccomandazioni che abbiamo concordato con i coordinatori dei 2 banchi/soccorsi alimentari giusto per organizzare le cose in modo ordinato e rispettando scrupolosamente le restrizioni sugli spostamenti e assembramenti: Telefonare preventivamente ai seguenti numeri:  349 1721101 per la Caritas e 328 7882975 per la Missione Speranza; Farsi consigliare che tipo di bene acquistare e donare. Questo per evitare doppioni, accumuli per certe derrate alimentari e carenza per altre; Concordare ora e giorno della settimana per la consegna delle donazioni. È ragionevole recarsi solo una volta a settimana e fuori dagli orari e dalle giornate di distribuzione dei pacchi spesa al fine evitare assembramenti. Sarà cura poi dei coordinatori darne comunicazione al comando dei Vigili Urbani. In questo modo sarà possibile evitare sanzioni in caso di controlli per spostamenti ingiustificati. Ma anche per evitare abusi da parte di coloro che potrebbero prendere a pretesto una donazione irrisoria fatta più volte al giorno o più volte la settimana giusto per uscire di casa.