Ex deputato traferito al Cotugno di Napoli

1293

Paolo Ruggirello detenuto perché indagato per mafia affetto dal “Coronavirus”

L’ex deputato regionale Paolo Ruggirello, detenuto a Santa Maria Capua Vetere con l’accusa di associazione mafiosa, è risultato positivo al Covid-19. Lo rende noto la sorella Bice, avvisata dai carabinieri. Ruggirello stamani è stato trasferito all’ospedale Cutugno di Napoli. “Da dieci giorni che stava male – dice la sorella all’ANSA – Ho inviato decine di pec, senza mai ottenere risposta. Dico grazie al Garante dei detenuti della Campania, Samuele Ciambriello, che è riuscito a ottenere il tampone”. La figlia di Ruggirello, Monica, chiede che “si faccia chiarezza sugli inammissibili ritardi”. Nei giorni scorsi intanto i giudici hanno respinto l’ennesima richiesta di scarcerazione avanzata dai suoi legali. La prima udienza del processo è fissata per il prossimo 8 aprile ma sarà rinviata.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteCoronavirus, l’aggiornamento nelle province della Sicilia
Articolo successivoTrapani. Aperto un Conto Corrente bancario per la solidarietà