“Volta la carta”: l’associazione che aiuta persone con disabilità rischia la chiusura. Come aiutare…

450

PALERMO. L’associazione “Volta la carta“, onlus che si occupa di persone con disabilità, sta vivendo un momento di difficoltà e sofferenza causato dalla sospensione delle attività dettate dal Coronavirus. L’onlus offre momenti di condivisione grazie agli esperti che ne fanno parte e risponde alle esigenze di ogni utente e delle famiglie che a lei si affidano. Circa 20 utenti vengono coinvolti nelle attività portate avanti dagli operatori dell’associazione, Le spese fisse come affitto, utenze e quant’altro rischiano, però, di mettere a dura prova le finanze e pertanto dell’associazione e il futuro della stessa, con ciò che da questo consegue.
Si tratta di aiutare oggi affinchè nei prossimi mesi riprendano i laboratori, i momenti di convivialità, i percorsi personalizzati per ciascun utente e per la sua famiglia.

Al momento i volontari stanno continuando a mantenere i legami tra le famiglie e i ragazzi attraverso “Zoom”, l’applicazione che gli consente di stare insieme online e scambiarsi dialoghi, momenti di condivisione, di musica attraverso questi canali digitali che in questo momento sono l’unica possibilità per stare insieme.

Il momento è difficile perchè ragazzi non hanno materiali in casa, molti vivono con genitori anziani, altri in casa famiglia e la distanza reale in questo momento pesa particolarmente tanto che giornalmente agli operatori viene chiesto dagli utenti quando riprenderanno le attività.

L’iban per sostenere l’associazione è questo: IT65U0501804600000011366192.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedente“La Spesa SOSpesa”, l’iniziativa di un gruppo di cittadini alcamesi in periodo di Coronavirus
Articolo successivoCoronavirus, negozi chiusi anche nei festivi, nuova ordinanza di Musumeci
Simona De Simone
Simona De Simone, psicologa e psicoterapeuta. Divoratrice instancabile di libri e del buon cibo. Appassionata di scrittura e mamma di Alqamah sin dal principio.