Diventerà Bellissima replica al PD trapanese sulla richiesta di Musumeci

638
“Apprendiamo di alcune preoccupazioni da parte del PD trapanese circa la richiesta avanzata dal Presidente Musumeci al Governo nazionale, di veder riconosciuto l’art.31 dello Statuto siciliano”.  Così gli iscritti al movimento Diventerà Bellissima di Trapani che intendono replicare alle esternazioni del PD trapanese. “L’articolo in questione riconosce per il Presidente (chiunque esso sia) il controllo in Sicilia delle Forze di Polizia e dell’Esercito. Si tratta di una norma rimasta inattuata per circa 70 anni perché scritta prima della nostra Costituzione. L’iter sarà lungo e difficile – spiega il Dr. Roberto Mollica Coordinatore comunale di Diventerà Bellissima Trapani – non prima di sei mesi, ma intanto il primo atto è stato fatto. Tuttavia non comprendiamo come gli esponenti della federazione locale del PD non abbiamo mai espresso alcuna preoccupazione circa l’uso disinvolto dei D.P.C.M.che si sono susseguiti (formalmente atti amministrativi) e che hanno limitato in queste settimane le libertà di movimento degli italiani. Vogliamo ricordare ad onor di memoria – prosegue tutto il coordinamento comunale DB – che il 27 febbraio scorso il Presidente Musumeci, chiedeva ai Siciliani del Nord che non era opportuno tornare in Sicilia in quel momento in cui il virus stava avanzando, e venne CRITICATO DA TUTTA L’OPPOSIZIONE PD in testa, Sindaci compresi, accusato (ingiustamente) di non avere a cuore le sorti dei siciliani e dell’economia dell’Isola; con l’esodo dei primi di marzo, chiedeva al Ministro Lamorgese i dovuti controlli alle Stazioni e sulle autostrade, e venne criticato nuovamente per non aver fermato tale flusso (circa 40.000 siciliani). Ma con quali poteri e quali uomini? Adesso è stato dato il via ai cosiddetti flash test che dovrebbe supplire alla carenza di tamponi e reagenti, per poter controllare coloro che non presentano sintomi della malattia o terminano la quarantena.

Oggi, alle porte di una probabile crisi economica e sociale il Presidente viene attaccato per aver inoltrato una richiesta al governo nazionale per veder riconosciuto un articolo dello Statuto rimasto inattuato. Stiano sereni esponenti del PD, ci verrebbe da dire, si tratta di una prerogativa che varrà per tutti i governatori che verranno. Si comprenda che non è una richiesta ad personam!  “Siamo piuttosto contenti della speciale task force voluta dal Presidente che si è insediata stamane a Palazzo d’Orleans – conclude l‘Avv. Vincenzo Maltese, componente dell’assemblea regionale di Diventerà Bellissima. Un gruppo di lavoro per coordinare le misure finanziarie ed economiche necessarie a fronteggiare l’attuale crisi provocata dall’emergenza Coronavirus in Sicilia”.
CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteCovid-19. I casi riscontrati nelle varie province dell’Isola
Articolo successivoCastellammare, morto l’anziano positivo al Covid-19