Coronavirus, a Salemi via alle domande per i buoni spesa

381

Attivate le procedure per l’accesso alle risorse stanziate dal governo

SALEMI. Via libera per le famiglie di Salemi all’invio delle domande per ottenere i buoni spesa messi a disposizione dal Comune attraverso le risorse stanziate dal governo nazionale e destinate alla solidarietà alimentare a seguito dell’emergenza coronavirus. Il plafond complessivo stabilito dal governo per Salemi è di 96.358 euro, somme che saranno destinate all’acquisto di generi alimentari e prodotti di prima necessità. L’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Domenico Venuti, ha approvato la delibera di giunta che dà l’ok agli aiuti alle famiglie che vivono un momento difficile per via del blocco totale delle attività e ha messo a punto in 48 ore il sistema per la ricezione delle richieste da parte delle famiglie. Già stipulate le convenzioni con gli esercizi commerciali della città, ma l’avviso per i commercianti resta aperto. La polizia municipale vigilerà su eventuali rialzi anomali dei prezzi che, se verranno riscontrati, porteranno all’annullamento della convenzione con il Comune.

La richiesta con il modello di autocertificazione è scaricabile dal sito del Comune di Salemi, dove è stata creata una apposita sezione dedicata all’emergenza Covid-19. La domanda deve essere inviata all’indirizzo e-mail protocollo@cittadisalemi.it, insieme con un documento di identità. Attivi anche due numeri di telefono per tutte le informazioni: 0924-991203 e 0924-991202. I buoni spesa rappresentano un contributo straordinario che sarà assegnato fino all’esaurimento dei fondi: avranno un importo minimo di cento euro con integrazioni in base al numero dei componenti del nucleo familiare. La priorità sarà data alle famiglie che non godono di altri sostegni pubblici. Il settore Servizi sociali del Comune analizzerà le domande e la consegna dei buoni spesa verrà effettuata dalla Protezione civile comunale o dalle associazioni di volontariato accreditate presso le abitazioni dei beneficiari. Prevista anche la possibilità di consegna presso i locali comunali di piazza Libertà.

“Dopo i buoni spesa distribuiti facendo ricorso alle nostre risorse comunali, che ci hanno consentito di dare una prima risposta all’emergenza, abbiamo accelerato al massimo le procedure per rendere subito disponibili i fondi del governo nazionale – afferma Venuti -. Riusciremo in questo modo ad aiutare quelle famiglie cadute in una situazione di disagio economico a causa dell’emergenza Covid-19. Invito chiunque ne avesse la necessità a fare richiesta agli uffici comunali”. Dal sindaco di Salemi un appello alle famiglie in difficoltà: “Non bisogna avere remore né imbarazzi nel chiedere il sostegno, l’emergenza in cui ci troviamo ha creato una situazione di bisogno a cui le istituzioni stanno dando una risposta”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteCoronavirus: Corpo forestale della Regione farà la sanificazione nei Comuni
Articolo successivoCoronavirus, l’aggiornamento dei casi in Sicilia: positivi attuali 1606, guariti 92