“Trapani non si ferma”, approvato il Piano di Utilizzo delle aree Demaniali Marittime

402

TRAPANI. “Seppur in piena emergenza coronavirus l’Amministrazione Tranchida, oltre a fronteggiare il contingente dramma sociale che interessa famiglie, nuove povertà ed imprese ridotte al lumicino, continua a svolgere la propria azione amministrativa con determinazione per rilanciare azioni e politiche di crescita e sviluppo socio economico occupazionale per il futuro”.

In data odierna la Giunta municipale ha approvato – con le modalità della teleconferenza – la delibera di approvazione del Piano di Utilizzo delle aree Demaniali Marittime (PUDM) del Comune di Trapani, necessario per regolamentare l’uso della costa attraverso la previsione di adeguate attrezzature connesse alla fruizione del mare (es. stabilimenti balneari, la balneazione, per pratiche sportive, per l’accesso agli animali di affezione, i punti ristoro, le aree di ormeggio, ecc).
L’incarico professionale della redazione del PUDM e dei documenti necessari per assumere le valutazioni ambientali sono stati aggiudicati dal settore urbanistica – diretto dall’arch. E. Canale – alla Società “Mate Società Cooperativa”, nel gennaio 2019, scongiurando il commissariamento regionale che ha coinvolto diversi comuni della provincia, compreso Trapani , recuperando anche sui ritardi ed inerzia delle precedenti amministrazioni comunali.
Il Piano regolamenta le aree demaniali della costa nord (da Punta Tipa a Torre di Ligny) e le aree di costa sud (da Salinagrande a Marausa), mentre rimangono escluse le aree del Demanio dello Stato, le aree portuali e le aree della Riserva delle Saline.
L’approvazione da parte dell’Amministrazione comunale dà il via libera alla trasmissione del Piano all’Assessorato Territoriale Ambiente della Regione per la prevalutazione di conformità alle Linee Guida e, successivamente, sarà posto all’adozione preliminare del Consiglio Comunale. Definite le procedure di pubblicazione e di acquisizione delle valutazioni ambientali si procederà all’adozione finale in Consiglio Comunale nonché alla trasmissione alla Regione per la sua approvazione.

“Si tratta di un percorso amministrativo di pianificazione importante per il territorio che comporta scelte strategiche per la Città di Trapani riguardanti la valorizzazione delle zone più belle del Centro storico e delle Frazioni balneari. Fra gli interventi previsti nel Piano – interviene l’Assessore Giuseppe Pellegrino – si segnalano la previsione di un percorso pedonale ecocompatibile per favorire la valorizzazione degli attuali accessi alla linea di costa per una maggiore connessione tra gli stessi, il litorale e il centro storico in zona Porta Ossuna, l’utilizzo di diverse piattaforme prendisole che richiamano gli antichi bagni storici su palafitte già esistenti nei primi del ‘900 nonché dei punti di approdo per le attività sportive (es vela, kite – surf, ecc)”.

Sempre in data 31 marzo 2020, la Giunta municipale ha deliberato l’istituzione dello sportello unico per l’edilizia (SUE) nonché l’adesione alla piattaforma informatica www.impreseinungiorno.gov.it per la gestione telematica delle pratiche che crea una rete fra cittadini-imprese ed enti, riguardanti il servizio sportello unico delle attività produttive e dell’edilizia.

I due assessori Patti e Pellegrino, rispettivamente allo sportello unico alle attività produttive e all’urbanistica, sottolinenando la  grande importanza operativa verso lo snellimento burocratico delle procedure  con questo ulteriore passo avanti nell’informatizzazione di servizi così importanti per le imprese e i cittadini.

Con www.impreseinungiorno.gov.it si consentirà la velocizzazione delle pratiche tecnico – amministrative del Suap e del Sue rendendo più efficace l’azione di rete e collegamenti tra imprese, cittadini ed enti coinvolti nel processo autorizzativo. La digitalizzazione della gestione dei servizi, in questo momento, si pone come strategico per contribuire a dare una risposta al sostegno delle attività produttive e all’economia in generale del territorio.
Questo importante strumento, permetterà agli imprenditori e ai tecnici di interfacciarsi per via telematica con gli uffici e portare avanti le istanze. Il comune si avvale per l’attivazione di tale strumento del supporto tecnico di Infocamere ed ANCI che costituisce il punto di contatto a livello nazionale con l’utenza per accedere ad una serie di servizi informatici ed operativi di natura amministrativa di interesse delle imprese.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteCoronavirus, Cracolici (PD): “Sostenere credito al consumo per dare speranza alle famiglie”
Articolo successivoCoronavirus, morto a Trapani uomo di 94 anni con gravi patologie pregresse