Stabilito il differimento del pagamento di TOSAP e Tari per l’anno 2020 e l’avvio dello smart working

611

Il sindaco Giuseppe Peraino e la giunta municipale di San Vito Lo Capo si sono riuniti- gli assessori De Luca e Valenza erano collegati in modalità telematica in video chiamata, secondo le disposizioni introdotte dalla determina sindacale n.9 del 23 marzo 2020- per deliberare degli interventi urgenti a sostegno dell’economia del territorio, a seguito delle disposizioni adottate dal Governo Nazionale e dalla Regione per il contenimento ed il contrasto della diffusione del Coronavirus. Stabilito il differimento del pagamento di TOSAP e Tari per l’anno 2020 e l’avvio dello smart working straordinario.

Il pagamento della Tassa di Occupazione del Suolo Pubblico viene suddiviso in tre rate, anziché in due. Non più, dunque, il 50% al rilascio della concessione e l’altro 50% a metà periodo del rilascio, ma secondo la seguente modalità: per le occupazioni permanenti, la seconda rata prevista per il mese di aprile potrà essere pagata contestualmente alla terza rata nel mese di luglio; per le occupazioni temporanee, un terzo dell’importo verrà pagato al momento del rilascio della concessione, un terzo a metà del periodo concesso e un terzo venti giorni prima della scadenza della concessione.

La TASSA sui Rifiuti, relativa alle utenze domestiche e non domestiche- le cui scadenze erano previste per il 30 aprile, il 31 luglio e il 31 ottobre-  viene adesso   suddivisa in due rate di pari importo da versare, la prima, entro il 31 agosto e la seconda entro  31 ottobre. La scadenza della rata unica è stata fissata al 31 agosto 2020. Le delibere di giunta saranno sottoposte al vaglio del Consiglio Comunale per la relativa approvazione.

«Essendo  il nostro un Comune a forte vocazione turistica- dichiara il sindaco Giuseppe Peraino- e considerato che le misure adottate dai Governi Nazionale e Regionale per contenere la diffusione del coronavirus, produrranno inevitabilmente difficoltà economiche, abbiamo ritenuto di dovere intervenire, per quanto di nostra competenza, al fine di alleviare la situazione di sofferenza determinata dalla momentanea crisi, adottando tutte le misure volte a consentire ai cittadini e alle attività economiche di superare la frenata delle entrate a fronte di impegni di spesa certi e calendarizzati. Mi piace ricordare – aggiunge il sindaco-che la proposta di  differimento di TARI e Tosap è stata accolta favorevolmente anche dal gruppo consiliare di opposizione nel corso di un incontro svoltosi la scorsa settimana con tutte le componenti istituzionali del Comune di San Vito Lo Capo.»

Infine la giunta municipale ha deliberato la modalità “smart working” straordinario per i dipendenti dell’Ente, in linea con i recenti decreti e le circolari amministrative anticoronavirus che promuovono forme di lavoro agile, al fine di limitare gli spostamenti e la presenza di impiegati negli uffici e garantendo, allo stesso tempo, lo svolgimento dei servizi pubblici. Per quei servizi da erogare all’interno delle strutture dell’Ente, invece, si adotteranno, ove possibile, criteri di rotazione, allo scopo di ridurre la presenza sul luogo di personale.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteCoronavirus, in provincia di Trapani 48 casi positivi
Articolo successivoCoronavirus, aggiornamento dei casi in provincia di Trapani