Coronavirus, il M5S chiede chiarimenti al Prefetto di Trapani

2218

TRAPANI. Da poche ore al Prefetto di Trapani è stata inviata una richiesta di chiarimenti a firma dei portavoce Vincenzo Maurizio Santangelo, Vita Martinciglio, Antonio Lombardo, Piera Aiello, Sergio Tancredi, Valentina Palmeri, nella qualità di deputati nazionali e regionali, al fine di comprendere le reali necessità e le reali condizioni in cui versa la locale ASP di Trapani, per fronteggiare con la massima efficacia ed efficienza, l’emergenza da COVID-19.

I parlamentari sono stati in continuo contatto con il Prefetto Dott. Ricciardi, per far pervenire le istanze di molti operatori sanitari che in prima linea stanno mettendo in campo tutta loro esperienza e professionalità.

Per questi motivi al fine di portare ulteriore istanze dal territorio, per loro  competenza parlamentare, hanno richiesto di conoscere: la dotazione dell’organico organico dei medici e infermieri “operativi”, la tipologia e quantità di reparti previsti per fronteggiare l’emergenza COVID-19 (oltre Pneumologia Intensiva e Infettivologia), il numero di criteri di distribuzione di materiale DPI al personale medico e paramedico delle aziende ospedaliere e ai medici di famiglia. I parlamentari hanno chiesto di conoscere inoltre, il  protocollo utilizzato (esecuzione di  tamponi, tempi di attesa per avere esito, prescrizione di quarantena durante l’attesa) per la gestione dei medici e infermieri che hanno avuto contatti con i contagiati. I Portavoce del M5S hanno concluso dicendo: “Dobbiamo tutelare in primis i nostri sanitari e tutto il personale paramedico. Garantendo tutto quanto necessario, permetteremo loro di svolgere il loro lavoro nella massima sicurezza e nella massima assistenza per la salute dei nostri cittadini.”

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteCoronavirus, l’aggiornamento in Sicilia: 936 positivi 33 guariti
Articolo successivoCol pugno chiuso a difendere gli ultimi