Coronavirus, Trapani: “paziente 1” respira in modo autonomo, lascia la Rianimazione

3148

TRAPANI. Non è più in ventilazione meccanica ed ha ripreso a respirare in modo autonomo il “’Paziente 1”, proveniente da Marsala, ricoverato i primi di marzo al Sant’Antonio Abate di Trapani per Covid-19.  Lo conferma Antonio Cacciapuoti, Direttore Unità OperativaComplessa  Anestesia, Rianimazione, Terapia Iperbarica e Terapia del Dolore.

Il paziente sessantenne, che era stato riscontrato positivo al coronavirus al rientro da una delle zone rosse del nord Italia,  ha lasciato la Rianimazione ed è stato trasferito nel reparto di Pneumologia  per il proseguimento della terapia sino alla negativizzazione dei tamponi.

“Sono felice di potere dare questa buona notizia – ha detto il direttore generale dell’Asp di Trapani, Fabio Damiani – Si tratta di un primo risultato al quale sono certo ne seguiranno molti altri.  Confermo l’assoluta importanza di un corretto comportamento sociale che prevede l’isolamento e il rispetto delle regole per difendere se stessi e gli altri dal rischio del contagio da coronavirus”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteCoronavirus, accesso agli Uffici Postali per il ritiro delle pensioni a Trapani
Articolo successivo11 sindaci chiedono un servizio per le emergenze pediatriche attivo 24 ore all’ospedale di Alcamo