Castellammare, il Sindaco: “Al momento non ci sono casi in città, ma il contagio è in crescita”

2000

Il sindaco fa ancora appello ai cittadini dopo un altro incontro in videoconferenza del centro operativo comunale. “La polizia municipale controlla quotidianamente cittadini ed attività. Non uscite da casa e rispettate le nuove misure di contenimento”

CASTELLAMMARE DEL GOLFO. “Ieri ho riunito in videoconferenza il centro operativo comunale che avevo già allargato alle forze dell’ordine e nel quale abbiamo integrato anche la Croce rossa e l’associazione di volontariato Fire rescue, per andare incontro alle esigenze dei cittadini e fronteggiare con tutti i mezzi possibili l’emergenza coronavirus. Solo la nostra polizia municipale in media ha controllato quotidianamente circa 50 persone uscite da casa e circa 10 attività (al giorno) tra quelle alle quali è consentito rimanere aperte, così come comunicato alla prefettura. Al momento non si registrano casi in città ma il contagio è in crescita. Rispettate le misure adesso ancora più restrittive come previsto dal governatore Nello Musumeci e, soprattutto rimanete a casa: è necessario per salvarvi e salvare la vita che in questo momento tutti rischiamo”.

Il sindaco Nicolò Rizzo fa presente di aver nuovamente riunito il Coc (centro operativo comunale), in videoconferenza, al fine di controllare e far applicare ulteriormente le misure anticontagio da coronavirus e predisporre supporto ai cittadini che non possono o devono rimanere a casa.

“Abbiamo effettuato il primo intervento di sanificazione del territorio cittadino e lo ripeteremo tra circa 10 giorni ma dovete rimanere a casa -fa ancora un appello il sindaco Nicolò Rizzo- e rispettate le recenti nuove misure anticontagio predisposte dal presidente della Regione Musumeci: vi ricordo che si può uscire una sola volta al giorno per gli acquisti essenziali, tranne per i farmaci; è vietata l’attività motoria all’aperto, anche da soli. Inoltre si possono portare gli animali fuori solo nei pressi della propria abitazione. Tutte le attività commerciali prima aperte, tranne farmacie ed edicole, saranno chiuse la domenica e nei tabacchi è vietato usare apparecchi per il gioco. Chiusi parchi ed aree verdi. Sui mezzi di trasporto pubblico urbano è consentito l’accesso ai passeggeri nella misura massima del 40 per cento dei posti omologati. Invito ancora tutti i cittadini ad essere responsabili e rispettare le stringenti misure per prevenire e gestire l’emergenza epidemiologica del Covid-19”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteTrapani, accoltellato dopo una lite: Carabinieri arrestano aggressore
Articolo successivoCoronavirus, l’aggiornamento nelle province della Sicilia: 27 nel trapanese