Mancano posti letto in Italia, l’imprenditrice Elena Ferraro mette a disposizione la sua clinica

936

CASTELVETRANO. L’imprenditrice castelvetranese Elena Ferraro ha messo a disposizione la sua clinica per aumentare i posti letto in Sicilia, per far fonte all’emergenza Coronavirus. Ferraro, che in passato denunciò il cugino del boss latitante Matteo Messina Denaro, gestisce in città un centro di radiologia e ha un intero piano che potrebbe essere riadattato per la terapia intensiva. L’imprenditrice ha scritto all’Assessore regionale alla Salute Ruggero Razza per rendersi disponibile ad accogliere pazienti provenienti da tutta Italia per sopperire alla mancanza di posti in rianimazione.

La sua disponibilità è stata accolta dall’Asp di Trapani e sarà presa in considerazione in caso di bisogno per aumentare maggiormente i posti per la terapia intensiva. La sua clinica potrebbe accogliere circa 8 posti letto. “È giusto e normale dislocarli anche in Sicilia, ognuno deve contribuire per quello che può. E noi della sanità privata a maggior ragione perché vediamo il dolore con i nostri occhi, sappiamo cosa significa. La mia clinica è a disposizione per accogliere pazienti anche dalla Lombardia” – ha commentato Elena Ferraro a Meridionews.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteCoronavirus, la Ministra De Micheli firma il Decreto Sicilia: Forti limitazioni per passeggeri e regole per merci
Articolo successivo“Phimes”, ricorsi respinti