Coronavirus, controlli dei Carabinieri a Castelvetrano: scattano le prime denunce

876

CASTELVETRANO. Come nel resto d’Italia, anche nella provincia di Trapani i Carabinieri, oltre ad assolvere agli ordinari compiti istituzionali, stanno eseguendo serrati controlli tesi a verificare il rispetto delle misure urgenti decise dal Governo in materia di gestione e contenimento dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, procedendo al controllo delle autocertificazioni prodotte dai cittadini e il rispetto dell’ordine di sospensione della attività commerciali non ritenute di prima necessità.

Nel corso di questi controlli, i Carabinieri della Stazione di Poggioreale, hanno deferito in stato di libertà con l’accusa di inosservanza dei provvedimenti dell’autorità, T.P., palermitano, cl.73, gravato da precedenti di polizia, poiché lo stesso, su richiesta dei militari operanti, non è stato in grado di fornire alcun valido motivo circa la sua presenza nel comune di Poggioreale.

Inoltre, nel corso della notte appena trascorsa, i Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Castelvetrano, hanno tratto in arresto per il reato di evasione Licata Domenico, castelvetranese, cl.77, disoccupato e gravato da precedenti di polizia. L’uomo, che si trovava sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari, dopo aver svolto una visita medica regolarmente autorizzata, non ha fatto rientro presso la propria abitazione ed è stato sorpreso dai militari per le strade cittadine. Per tali motivi, Licata Domenico, al termine delle formalità di rito è stato dichiarato in stato di arresto e trattenuto presso le camere di sicurezza in attesa di rito per direttissima, così come disposto dalla Autorità Giudiziaria competente. Nel medesimo contesto, l’uomo è stato deferito in stato di libertà per non aver rispettato le indicazioni previste dai decreti emessi dal Governo nei giorni scorsi.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteCoronavirus, Carabinieri intensificano i controlli: 650 persone fermate
Articolo successivoCoronavirus, “la Squadra Mobile di Trapani pienamente operativa”