Trapani: marittimo si sente male durante battuta di pesca, interviene Guardia Costiera e 118

752

TRAPANI. Nella mattinata di ieri il personale militare della Capitaneria di porto di Trapani ha proceduto al largo di Marsala al trasbordo di un marittimo in critiche condizioni sanitarie dal motopesca “Amaltea” in navigazione durante una battuta di pesca. L’allarme è scattato intorno alle 11:30 quando il Comandante del motopesca allertava la sala operativa della Capitaneria di Porto di Marsala segnalando la necessità di procedere  al trasbordo urgente con una motovedetta di un membro dell’equipaggio che aveva perso conoscenza e presentava una pressione arteriosa alta. Il centro internazionale Radio Medio (CIRM) di Roma, in contatto con il peschereccio, ha confermato la necessità di procedere allo sbarco del marittimo.

La sala operativa della Capitaneria di Porto di Trapani disponeva l’uscita di una motovedetta CP 303 con a bordo personale del 118. L’unità navale è stata intercettata a circa 10 miglia dal porto di Marsala. A causa delle condizioni mediche, il trasbordo in sicurezza non è stato semplice. Trasportato al porto di Trapani ad attenderlo una ambulanza del 118 per il successivo trasporto presso il locale Ospedale.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteCoronavirus, le misure adottate dal Comune di Salemi
Articolo successivoCastellammare, gabbiano con ala spezzata “adottato” da pescatori e cittadini. FOTO