Trapani: 2 arresti, per rapina aggravata ed evasione

539

Nei giorni scorsi, i Carabinieri della Compagnia di Trapani hanno tratto in arresto BUFFA Daniele, trapanese, cl.85, per l’ipotesi di reato di rapina aggravata, e GIACALONE Filippo, trapanese, cl.94 per il reato di evasione.

Nello specifico, BUFFA Daniele, disoccupato e gravato da precedenti di polizia, nel tardo pomeriggio del 5 marzo scorso, dopo essere entrato in una tabaccheria sita in Erice Casa Santa con il volto parzialmente coperto da un berretto con visiera, sotto minaccia verbale, si è fatto consegnare dalla titolare dell’esercizio tutto il denaro contante presente in quel momento nel registratore di cassa, pari alla somma di euro 170,00, dileguandosi subito dopo. Le attività di indagine avviate dai Carabinieridella Sezione Operativa e della Stazione di Trapani – Borgo Annunziata – non appena acquisita la notitia criminis, hanno permesso di individuare il presunto autore della rapina anche mediante la visione delle immagini di videosorveglianza. Nel corso della successiva perquisizione effettuata presso l’abitazione del sospettato, sono stati rinvenuti importanti elementi di riscontro, tra cui gli indumenti indossati al momento della rapina. Per tali motivi l’uomo, al termine delle formalità di rito, è stato tradotto presso la casa circondariale “Pietro Cerulli” di Trapani.

Nella giornata di ieri, GIACALONE Filippo, nonostante fosse sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari, non è stato trovato in casa al momento del controllo da parte dei Carabinieri della Sezione Radiomobile, in palese violazione delle prescrizioni impartite, in quanto sprovvisto di autorizzazione e senza un giustificato motivo. L’uomo, a seguito di una incessante attività di ricerca, è stato rintracciato e sottoposto nuovamente al regime degli arresti domiciliari in attesa del giudizio direttissimo, così come disposto dalla Autorità Giudiziaria competente.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteRegione. De Luca (M5S): “L’assessorato alla cultura e all’identità siciliana alla lega nord? Sarebbe uno schiaffo ai siciliani”
Articolo successivoCoronavirus, l’aggiornamento in Sicilia: un solo caso in più