Coronavirus, l’idea del Governo: scuole chiuse in tutta Italia fino a metà marzo. Si attende l’ufficialità

1533

Il governo sembra aver deciso per la chiusura da domani 5 marzo di tutte le scuole e gli atenei fino a metà marzo per gli effetti del coronavirus. È quanto emerso dalla riunione tra il premier Giuseppe Conte e i ministri a Palazzo Chigi. Si attende ufficialità 

Gli italiani dovranno cambiare stile di vita almeno per 30 giorni. Niente strette di mano, niente abbracci, basta meeting e congressi, stop alle manifestazioni, anche a quelle sportive. Le partite di calcio, semmai, potranno avvenire solo a porte chiude. Ma si deciderà nelle prossime ore la soluzione definitiva. Il governo mira anche a potenziare il sistema sanitario, con un aumento del 50% dei posti nelle terapie intensive, quelle più sotto pressione in emergenza coronavirus. Per quel che riguarda lo sforamento del deficit, la richiesta potrebbe arrivare venerdì in Parlamento.

Le amministrazioni pubbliche, vista anche l’emergenza legata al Coronavirus, sono invitate a incentivare lo smart working e se non ci sono abbastanza computer o comunque c’è “indisponibilità o insufficienza di dotazione” allora il dipendente “che si renda disponibile” può anche utilizzare “propri dispositivi” come pc o tablet. E’ quanto si legge nella nuova circolare della ministra della P.a, Fabiana Dadone, con indirizzi di portata generale. Devono essere garantiti, si “adeguati livelli di sicurezza e protezione della rete”.

Si attende ancora l’ufficialità che arriverà nelle prossime ore.

Fonte ANSA.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteTruffa ai danni dell’Unione Europea, operazione della Guardia di Finanza. Sequestri per oltre 36 milioni di euro. VIDEO
Articolo successivoTrapani, Questore chiude centro scommesse