Lega Navale, esposto alla Procura

1263

Alla vigilia dell’assemblea dei soci la notizia di una denuncia inoltrata alla magistratura. Atti anche alla presidenza nazionale

Si complicano le vicende scoppiate all’interno della sezione di Trapani della Lega Navale. Uno dei soci infatti ha presentato una dettagliata denuncia alla Procura di Trapani, gli stessi documenti presentati al vaglio della magistratura sono stati inviati anche alla Presidenza nazionale. Tutto questo mentre per domani è stata convocata un’assemblea dei soci della sezione di Trapani. Si prevede una riunione che sarà forse burrascosa dinanzi all’emergere di precise responsabilità da parte di componenti del direttivo in carica e di altri precedenti dirigenti. L’esposto presentato ricostruisce i passaggi inerenti gli ultimi anni di gestione della Lega Navale e chi lo ha sottoscritto rivela il sospetto che precedenti esposti che dovevano essere inoltrati alla Presidenza nazionale non sono stati inviati in violazione così delle norme statutarie. La Procura di Trapani si trova dinanzi al quesito se abbia o meno le competenze ad agire, ci sono comunque certi episodi – ammanchi di gestione – che potrebbero rappresentare veri e propri reati come quelli dell’uso da parte di alcuni soci del gasolio agevolato, quello il cui uso è permesso solo a chi va per mare per lavoro. Ma non solo. Vi sono i fatti legati al lievitare dei debiti con l’erario e la redazione di bilanci non veritieri. Certamente però a leggere l’esposto vi sono tutte le competenze proprie della Presidenza nazionale della Lega Navale che per statuto non può restare a guardare. Come forse non può restare inerme il Comune di Trapani con il quale la Lega Navale di Trapani è legata da un rapporto di concessione demaniale: se i conti sono quelli rappresentati nell’esposto, la Lega Navale non potrebbe avere un Durc – documento di regolarità contributiva – in regola e senza Durc niente concessione demaniale. L’esposto presentato fa riferimento a possibili omissioni circa l’avvio di azioni di responsabilità per chi avrebbe determinato i buchi nel bilancio della sezione e avrebbe condotto la sezione con comportamenti di mala gestio. L’indice viene puntato anche contro il comportamento del delegato regionale della Lega Navale che non avrebbe condotto a dovere l’azione di controllo presso la sezione della Lega Navale.

La Lega Navale nella tempesta

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedente“Giornata Cremisi”. Sport, aggregazione e senso civico
Articolo successivoLa preghiera è un dialogo con Dio. La testimonianza di Claudia Koll ad Alcamo.
Rino Giacalone
Rino Giacalone, direttore responsabile e cronista di periferia. Vive nel capoluogo trapanese sin dalla sua nascita. Penna instancabile al servizio del territorio e alla ricerca della verità.