Surdi e Lombardo: “L’Allmayer non deve essere smembrato, le risorse ci sono”

978

La decisione del Libero Consorzio dei Comuni di Trapani di recedere dal contratto di locazione dell’edificio dove c’è parte dell’Istituto “Allmayer” ha scatenato delle reazioni a livello locale e nazionale. Ci sarebbero le risorse.

Il Sindaco di Alcamo, Domenico Surdi, e il deputato nazionale del Movimento 5 Stelle, Antonio Lombardo, ai nostri microfoni hanno affermato che l’Ex Provincia può avere le risorse per non recedere dal contratto di locazione dell’edificio sito nel Viale Europa in uso all’Istituto “Vito Fazio Allmayer”, ma abbiamo loro sottolineato che la situazione delle Ex Province non è facile, questo dalla riforma che le ha viste abrogate.

A voi l’intervista al Sindaco Domenico Surdi e al deputato Antonio Lombardo

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteCalcio a 5 femminile, brutta sconfitta per il Castellammare contro la capolista Coppa d’oro Cerveteri
Articolo successivoTrapani, filma con un drone i fenicotteri nella Riserva Naturale. I Carabinieri sanzionano un marsalese
Eros Bonomo
Eros “Libero” Bonomo, Giornalista siciliano, vive ad Alcamo, il cui lavoro è incentrato su Passione, Rispetto e Indipendenza, così da informare al meglio i cittadini. Grande “divoratore” di Dylan Dog, musica e libri, in particolare di storia politica. Motto: “Non sarai mai solo con la schizofrenia”.