Turismo: otto partner della Sicilia Occidentale alla Bit di Milano 

2400

Le strategie di promozione turistica di un’area che attira il 60% delle presenze della provincia di Trapani. Musumeci: “La Sicilia fra le prime mete preferite al mondo”

MILANO. I Comuni di Castellammare del Golfo, Erice, Favignana, Pantelleria e San Vito Lo Capo, il Gac Isole di Sicilia, Liberty Lines e Funierice insieme alla Bit, la Borsa Internazionale del Turismo che ha preso il via oggi a Milano, a Fiera Milano city sotto un’unica insegna, “The Best of western Sicily”, il meglio della Sicilia Occidentale. Otto partner si sono riuniti in un’area espositiva progettata e coordinata dall’agenzia Feedback di Palermo per fare sinergia e promuovere insieme un territorio ricco di storia, cultura e bellezze naturali. Nell’ambito del programma della Bit sono state presentate a giornalisti, viaggiatori e operatori del settore le strategie di promozione turistica, il calendario degli eventi e le principali attrattive di questa area della Sicilia.

‘È un fatto storico – ha detto Giuseppe Peraino, sindaco di San Vito Lo Capo – che cinque comuni del trapanese, il Gac Isole di Sicilia e due realtà private insieme si siano uniti per la prima volta sotto un’unica insegna, ‘The best of western Sicily’, per promuovere in maniera sinergica il loro territorio alla Borsa del turismo di Milano. Insieme rappresentiamo oltre il 60 per cento delle presenze turistiche della provincia di Trapani e crediamo che queste sinergie possano portare soltanto dei benefici ad un territorio che vanta coste meravigliose, una natura incontaminata e tanti luoghi di interesse culturale’.

“Destagionalizzare i flussi turistici, riqualificare il segmento culturale e tutelare la tipicità enogastronomica. Sono i tre principali obiettivi che il  mio governo si pone per il 2020 sul fronte del turismo”. Lo ha detto il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, commentando l’apertura della Bit di Milano. “Siamo – prosegue –  la regione del Mezzogiorno che ha registrato la maggior crescita nello scorso anno in arrivi e presenze. Siamo fra le prime mete preferite al mondo e vogliamo farci trovare pronti all’appuntamento con questa straordinaria opportunità. Lavoriamo a un patto pubblico-privato che faciliti l’accessibilità aerea all’Isola e renda più varia e qualificata l’offerta ricettiva. Siamo sulla buona strada”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteTrapani. Spacciava droga a bordo di un furgone
Articolo successivoArchiviazione per Massimo Fundarò sul rogo della ditta D’Angelo rifiuti (VIDEO)