Il Team Sicilia conquista un numeroso medagliere

492

La WTKA Sicilia ed il suo Presidente Regionale Cesare Belluardo confermano (per l’ottavo anno di seguito) il successo di quella che numericamente (per pubblico e partecipanti) è una delle più grandi manifestazioni di Arti Marziali dell’isola.

La “scommessa” decisamente vinta dal Maestro Belluardo (cintura nera 8° dan) è sicuramente anche merito della location dove si è svolta la manifestazione, cioè il Pala Cardella di Erice. La stessa amministrazione ericina ha patrocinato per la terza volta l’evento marziale che apre di fatto l’intero campionato italiano wtka strutturato in ben nove tappe, che si disputano su tutto il territorio nazionale per poi concludersi, con i qualificati, alla finalissima dei Campionati Italiani WTKA 2020 a Roma.

Confermati i già abbondanti partecipanti delle precedenti edizioni e la massiccia partecipazione nelle numerose categorie in gara della Kick Boxing nelle sue diverse specialità agonistiche, presente anche in Karate tradizionale (kata e kumitè) rappresentato dalla IKSA/CSAIN del Maestro Valerio Piscitello.

Il Maestro Belluardo dichiara: “il livello tecnico degli incontri è stato molto alto, la Sicilia dopotutto conta ben oltre quaranta atleti (su centotrenta in totale) nella Nazionale Italiana WTKA. Soltanto dieci di questi fanno parte dell’asd Team Sicilia di Trapani. Ma voglio far notare l’altissima partecipazione nelle categorie riservate agli atleti alle prime esperienze, ovvero ai primi guanti, con numeri molto alti per quelle riservate a bambini e ragazzi. Sono proprio queste le realtà che rendono speciale un evento del genere, con i sorrisi dei piccoli atleti che corrono nel palazzetto mettendo in mostra orgogliosi le medaglie vinte”. Continua Belluardo “l’evento marziale si è arricchito della presenza in gara anche del Karate tradizionale che si è aggiunto a quello specificatamente sportivo ed alla Kick Boxing. Insomma, un vero e proprio festival delle Arti Marziali, con atleti che si sono fronteggiati in ben cinque tatami (tappeti di gara) con un Team arbitrale composto da 20 persone. E’ doveroso sottolineare la grande collaborazione e la professionalità anche di tutti i Maestri intervenuti in gara e l’affetto e la stima dimostrate nei confronti della WTKA Sicilia, che dirigo in veste di responsabile e presidente regionale da svariati anni. Infatti pur svolgendosi svariate manifestazioni di arti marziali in Sicilia, nelle settimane precedenti, non hanno fatto mancare il loro supporto e la loro presenza in questa competizione, che ormai è da considerare un appuntamento fisso dei praticanti dell’isola. Un affettuoso ringraziamento al Comune di Erice per la collaborazione e la disponibilità che hanno permesso la riuscita dell’evento ed ancora all’Assessore allo sport Giuseppe Spagnolo, presente alla manifestazione”. A conclusione della maratona marziale WTKA a Roma, si decideranno oltre i campioni italiani anche la nuova nazionale italiana 2020, che disputerà i prossimi “Mondiali Unificati”, con l’adesione di 39 Federazioni internazionali che metteranno in palio contemporaneamente (in questa unica manifestazione) i propri titoli mondiali. L’A.S.D. Team Sicilia di Trapani, associazione storica diretta dal Maestro Belluardo, con una rappresentativa di oltre 30 atleti, che hanno gareggiato in più categorie e specialità dalla Kick Boxing al Karate, ha conquistato un numeroso medagliere, nelle categorie bambini, ragazzi ed adulti, sia maschili che femminili, confermandosi tra le realtà più produttive sia a livello locale che nazionale. Gli azzurri tesserati al Team Sicilia hanno confermato anche in questa occasione i risultati ottenuti nella scorsa stagione, facendo ben sperare in una riconferma per il prossimo anno.

Comunicato

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteLotta al contrabbando di sigarette: sequestrati 268kg di tle. Un arrestato
Articolo successivoLa Sicilia ha i suoi primi ecomusei