I luoghi del terremoto del Belice e valorizzazione del territorio VIDEO

2785

Mostra fotografica di Tiziana Catania, curata da Marilena Garofalo, consulente di digital Marketing, si è tenuta dal 14 e 20 gennaio ad Alcamo, presso la chiesa di San Pietro, in via Barone San Giuseppe.

Un racconto fotografico che, da Poggioreale a Salaparuta, cattura le immagini di quello che resta: un paese fantasma, un grande cretto, scheletri di case ormai abbandonate. Solo Gibellina viene ricordata in tutto il mondo, grazie alla maestosa opera di Land art di Alberto Burri. Eppure adesso anche quel posto vive sotto lo schiacciante ed inesorabile scorrere del tempo, nell’attesa che un ricordo, come una nuvola passeggera, vada a trovarlo.

Una mostra che ha avuto un gran successo di pubblico. Abbiamo intervistato Tiziana Catania e Marilena Garofalo.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteArs, M5S: “Beni culturali senza assessore da quasi un anno. Musumeci si dia una mossa”
Articolo successivoCaso Giacalone, Claudio Fava e Beppe Giulietti all’Ars: “Una sentenza che crea preoccupazione”. VIDEO
Eros Bonomo
Eros “Libero” Bonomo, Giornalista siciliano, vive ad Alcamo, il cui lavoro è incentrato su Passione, Rispetto e Indipendenza, così da informare al meglio i cittadini. Grande “divoratore” di Dylan Dog, musica e libri, in particolare di storia politica. Motto: “Non sarai mai solo con la schizofrenia”.