Albergatori, nuovo direttivo e nuovo Presidente. Gianquinto: “Non abbiamo più tempo da perdere”

1563

CASTELLAMMARE DEL GOLFO. Sabato 11 gennaio si è tenuta l’Assemblea Ordinaria dell’Associazione Albergatori Castellammare – Scopello dove, oltre all’approvazione del bilancio 2019, si sono svolte le elezioni delle nuove cariche sociali per il triennio 2020-2022.

Il nuovo direttivo, come anticipato ieri dal nostro giornale, risulta così composto: Asaro Laura, Buccellato Stefania, Curto Giacomo, Del Duca Giancarlo, Galante Franco, Gianquinto Francesco, Odisseo Leonardo, Palazzolo Marisa, Plaia Cinzia.

Durante il primo incontro del direttivo, svoltosi nella giornata venerdì 17 gennaio, dopo un intenso confronto, sono stati eletti all’unanimità il Presidente Francesco Gianquinto, Vice Presidente Leonardo Odisseo, Segretaria Laura Asaro e Tesoriere Giancarlo Del Duca.

Il neo Presidente ha accettato l’incarico soltanto con l’impegno di una proficua collaborazione da parte di tutto il direttivo e, al fine di programmare le attività sociali, sono stai fissati contestualmente degli obiettivi chiari che dovranno essere perseguiti: tra questi, sono state considerate delle priorità la concreta realizzazione della destinazione turistica “Castellammare – Scopello”, la promozione del territorio, la formazione continua degli associati, la crescita e l’ampliamento dell’Associazione insieme ai rapporti con le altre associazioni di categoria e l’Amministrazione Comunale. Nei prossimi giorni verrà  fissato un primo incontro organizzativo, durante  il quale avverrà il passaggio di consegne del precedente direttivo e verranno programmate tutte le attività.

Questo il primo commento del Presidente: “Ringrazio il mio predecessore ed il direttivo uscente. Una grande responsabilità, rappresentare un’Associazione così importante e con un direttivo composto da valide personalità, con tanta esperienza nel settore ricettivo: abbiamo un progetto ambizioso ma, allo stesso tempo, concreto per realizzare la destinazione turistica che abbiamo sempre auspicato. Ci aspetta un grande lavoro, ma siamo convinti che riusciremo a raggiungere i nostri obiettivi: non abbiamo più tempo da perdere.”

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteLa settimana di preghiera per l’unità dei cristiani. Eventi nella diocesi di Trapani
Articolo successivoEx Province al voto il 19 aprile, ma dopo i vari rinvii c’è chi ancora non ci crede