La “Luce della Pace” da Betlemme ad Alcamo da questa sera in Chiesa Madre

1671

Una tradizione che si ripete ormai da decenni che diffonde la Luce della Pace in giro per l’Europa.

Nata da un’iniziativa natalizia di beneficenza, che si chiamava “Luce nel buio”, e lanciata da una Radio-Televisione di Linz (Austria) per aiutare i bambini in difficoltà o disagiati, gli emarginati dalla società, ma anche stranieri bisognosi come, ad esempio, i profughi. Grazie a quella prima iniziativa di beneficenza nel lontano 1986 prese vita “l’Operazione Luce della Pace da Betlemme” pensando di tramandarla come tradizione natalizia e come segno di ringraziamento, viste le numerose offerte raccolte in quella occasione. Da quel momento, ogni anno poco prima del Natale, un bambino parte appositamente dall’ Austria per andare ad accendere una lampada nella Grotta di Betlemme e portarla successivamente a Linz.

Dal 1986 è cresciuta sempre di più la partecipazione e l’entusiasmo per la consegna della “Luce della Pace” tramite i Gruppi Scout europei. Arriva in Italia fin dal 1986, ad opera degli Scout sud-tirolesi e successivamente diffusa da un gruppo AGESCI, di Valenza Po che, venuto a conoscenza di questa iniziativa, si organizza per andarla a prendere per portarla nella propria regione. Dal 1994 viene costituito in Italia, grazie anche agli scout, un apposito comitato che si occuperà di partecipare fattivamente ogni Natale per andare ad accogliere a Vienna la Luce della Pace e portarla in Italia. Da alcuni anni per Natale i gruppi scout di Alcamo si sono organizzati affinché anche nella nostra città si potesse portare la Luce della Pace di Betlemme.

Oggi questa fiamma che arde da secoli, a Betlemme, è distribuita su tutto il territorio nazionale in modo quasi capillare e quella che era nata come una iniziativa di un solo Paese per una raccolta fondi per fare beneficenza è diventata una tradizione che unisce, con un filo rosso, tanti Paesi europei che attraverso un gesto semplice e simbolico vogliono contribuire a diffondere un messaggio di Pace e speranza tra i Popoli.

Il programma

Sabato 21 DICEMBRE

Ore 19:00 Incontro alla Cittadella dei Giovani con Gregorio Porcaro, coordinatore regionale di Libera Sicilia.
Ore 23:55 Accoglienza della Luce della Pace di Betlemme in città presso Chiesa Madre. A seguire momento di preghiera e riflessione a cura degli scout della Zona dei Fenici.
Domenica 22 DICEMBRE
Ore 06:30 Consegna della Luce della Pace di Betlemme alle sorelle del Monastero di Santa Chiara. Recita delle Lodi.
Ore 07:00 Consegna della Luce della Pace di Betlemme alle sorelle del Monastero Dell’Angelo Custode. Recita delle Lodi.
Ore 07:30 Celebrazione S. Messa presso Chiesa Madre. Dopo la celebrazione Eucaristica consegna della Luce alle Parrocchie Santi Paolo e Bartolomeo e Anime Sante, alle sorelle del Monastero Sacro Cuore e alle Autorità cittadine

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteLA FAVOLA DELLE REGIE TRAZZERE – Capitolo X – Parte IV
Articolo successivoDavid Sassoli firma il “Manifesto della Comunicazione non ostile”
Fulvio Catalanotto
Fulvio Catalanotto nasce in Sicilia, terra, secondo lui, al centro del mondo. Formatore ed esperto dei processi formativi con la passione per la comunicazione e l'informazione. È un ascoltatore cronico di Rosa Balistreri.