Trapani, controlli del fine settimana: 6 denunce dei Carabinieri

645

TRAPANI. Fine settimana intenso per i Carabinieri della Compagnia di Trapani, quello appena trascorso, sotto il punto di vista di controlli del territorio, basato soprattutto sulla prevenzione ma anche sulla repressione di reati in genere. Oltre alle pattuglie impiegate nella varie parti della città, incrementate con diversi equipaggi di supporto durante le ore serali e notturne, sono stati eseguiti servizi appiedati in divisa ed in borghese tra le vie del centro storico. Nella serata di ieri, a seguito di incidente stradale con feriti nella frazione di Napola (TP), veniva denunciato M.B. classe 76 per guida sotto l’influenza di alcol in quanto veniva trovato in evidente stato di alterazione psicofisica dovuta all’ingestione di bevande alcoliche, accertato con etilometro in dotazione al dipendente Nucleo Operativo e Radiomobile. Per lo stesso reato e per aver causato un altro incidente stradale, questa volta nelle zone del quartiere San Giuliano veniva deferito in stato di libertà F.A. classe 94, accertamento eseguito sempre tramite etilometro. Sempre in materia di controlli alla circolazione stradale veniva deferito in stato di libertà E.A. classe 98 soggetto con svariati precedenti di Polizia per essere stato sorpreso alla guida di un motociclo senza patente senza copertura assicurativa e con revisione scaduta. I Carabinieri della Stazione di Locogrande invece, nella giornata di sabato deferivano in stato di libertà il titolare di un bar, sito a Marausa (TP), per costruzione abusiva realizzata in assenza di autorizzazione in zona sottoposta a vincolo sismico in quanto, a partire dal 2013, aveva ampliato la superficie del bar menzionato con una veranda costituita da una piattaforma in calcestruzzo estesa circa 96 mq su un area vincolata a parcheggio a servizio dell’edificio ed una struttura in legno e pannelli di alluminio per circa mq 46. la costruzione abusiva era stata realizzata su zona sottoposta a vincolo sismico senza la preventiva autorizzazione del genio civile di trapani con contestuale cambio di destinazione d’uso dell’area.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteCastellammare, riparata pompa idrica ferma per un problema elettrico causato dal forte vento
Articolo successivoLa Provincia di Trapani promuove azione giudiziaria contro la regione sui fondi per Birgi