Sicindustria: workshop su “opportunità e sfide per le imprese siciliane nell’era delle guerre commerciali”

483

Giovedì 19 workshop a Palermo con Confindustria e E4Impact

PALERMO. Le prospettive di crescita dell’Italia appaiono sempre più minacciate dalle tensioni commerciali e dalle crisi geopolitiche che caratterizzano lo scenario internazionale. Secondo l’ultimo outlook del FMI nel 2019 oltre il 90% delle economie mondiali crescerà meno di quanto previsto qualche mese fa e anche il commercio globale, per anni principale motore dello sviluppo economico, rischia di contrarsi per la prima volta dopo la grande recessione del 2008.

Degli ultimi aggiornamenti su alcuni dei principali temi delle politiche commerciali internazionali si parlerà giovedì 19 dicembre, a Palermo, alle 10, in Sicindustria (via Alessandro Volta, 44) in occasione dell’incontro “Trade policy Scenario – Opportunità e sfide per le imprese siciliane nell’era delle guerre commerciali” organizzato da Sicindustria, partner di Enterprise Europe Network, in collaborazione con Confindustria.

“La guerra commerciale fra Stati Uniti e Cina, i dazi Airbus, il rischio recessione della Germania, l’irrisolta questione Brexit, le crisi politiche in Iran, Libia e Siria – afferma Nino Salerno, delegato per l’internazionalizzazione di Sicindustria – sono i principali fattori di incertezza, a cui si aggiungono il diffondersi di tendenze protezionistiche e l’inasprirsi delle condizioni di accesso ai mercati già in atto da anni. Non mancano tuttavia gli elementi positivi: gli Accordi di Libero Scambio recentemente sottoscritti dall’Unione Europea apriranno infatti nuove e importanti opportunità di collaborazione sia in paesi emergenti che in quelli avanzati, contribuendo a ridisegnare le strategie di internazionalizzazione delle imprese siciliane. In quest’ottica, particolare rilevanza può assumere il continente africano, oggetto di una strategia ad hoc da parte dell’Unione”. Ed è proprio per rafforzare le relazioni imprenditoriali italiane in Africa e favorire i partenariati industriali che Confindustria – in collaborazione con San Patrignano, E4Impact e ITC – ha lanciato un progetto per lo sviluppo economico-sociale del continente favorendo la creazione di partenariati privato-privato con le imprese africane per nuove attività di business.

Ad aprire i lavori sarà Nino Salerno. Seguiranno gli interventi di Laura Travaglini (Area Affari Internazionali Confindustria) su “Condizioni di accesso ai mercati internazionali: focus sui settori prioritari per l’industria siciliana” e “Brexit: stato dell’arte e scenari futuri”, e di Giovanni Dioguardi, (Area Affari Internazionali Confindustria) su “Relazioni UE-USA: l’alba di una nuova guerra commerciale?”, “Accordi di Libero Scambio dell’UE: analisi e vantaggi per le imprese Siciliane”, “Cina: alla ricerca di un nuovo paradigma di cooperazione”. In chiusura, Frank Cinque, Direttore Generale E4Impact, presenterà il progetto “Insieme per l’Africa”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteCastellammare, trovato l’accordo: dimezzato l’aumento del prezzo pane
Articolo successivoCastellammare, auto in fiamme nella notte. VIDEO