Castellammare, raccolta del vetro: ancora possibile ritirare i contenitori al Comando di Polizia Municipale

612

Sarà possibile ritirare i contenitori il martedì, giovedì e sabato. Servizio a cura dell’associazione Anopas, al comando di polizia municipale

CASTELLAMMARE DEL GOLFO. Un’altra giornata aggiuntiva per ritirare il contenitore di colore verde dove mettere il vetro da buttare: oltre il martedì e giovedì sarà possibile ritirare il mastello anche il sabato, dalle ore 9 alle ore 12, dai volontari dell’associazione di protezione civile Anopas che li distribuiscono nei locali della polizia municipale di via Segesta.

Non è possibile esporre il vetro se non nell’apposito recipiente e l’amministrazione comunale informa i cittadini che usufruiscono del servizio porta a porta per la raccolta rifiuti, che adesso possono ritirare il contenitore per la raccolta differenziata del vetro anche il sabato, scegliendo tra le tre giornate in cui è proposto il servizio presso il comando di Polizia municipale di via Segesta.

Sarà consegnato un solo contenitore per nucleo familiare ed i recipienti per buttare il vetro possono essere ritirarti dai cittadini intestatari di utenza Tari o da un delegato al ritiro. È necessario presentare fotocopia del documento di identità di chi ritira il mastello e fotocopia del codice fiscale dell’intestatario dell’utenza.

“Invitiamo i tanti cittadini che non lo hanno ancora fatto a ritirare il contenitore per la raccolta del vetro ed a collaborare, così come le attività commerciali, ad effettuare correttamente la raccolta differenziata e rispettare orari e modalità di conferimento dei rifiuti -sottolinea il sindaco Nicola Rizzo-. La ditta che si occupa del recupero e selezione del vetro e metalli ci continua a segnalare che i rifiuti in vetro ancora non vengono posti nell’apposito contenitore verde ma quasi sempre in sacchetti di plastica e spesso mischiati con ceramica, organico e vari altri rifiuti, dai cittadini ma anche dalle attività commerciali”.

“Comprendiamo i disagi per la mancata raccolta dell’organico che non dipende dal nostro volere ma, come è noto, è causata in tutta la Sicilia dalla insufficiente capienza degli impianti di compostaggio che essendo saturi ci costringono a saltare i turni o a conferire l’organico solo in alcune giornate. Questo non giustifica l’abbandono indiscriminato di rifiuti e –prosegue il sindaco Nicola Rizzo -dovrebbe invece spingere i cittadini a collaborare maggiormente in un momento di difficoltà che ripeto, non riguarda solo Castellammare ma tutta la Regione. Rispettare l’ambiente equivale a rispettare noi stessi e gli altri con semplici gesti di responsabilità civica ed ambientale. Infine ricordo  anche che è vigente un’ordinanza che vieta l’abbandono di vetro per le strade a tutela dell’incolumità pubblica -conclude il sindaco Nicola Rizzo- della sicurezza e del decoro urbano”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteAnche Trapani a Milano contro il razzismo e l’odio per Liliana Segre
Articolo successivoLa Senatrice Segre cittadina di Castellammare del Golfo tra gli applausi: “L’odio non ha futuro”