La Th Alcamo battuta a Benevento

652

BENEVENTO. La Th Alcamo stregata nella città delle streghe, Benevento amarassima per la formazione Alcamese che torna a casa con una sconfitta che non ammette repliche, frutto di una prova disastrosa in attacco.

Percentuale di realizzazione da brividi per la Th Alcamo al tiro, che ha finito per spianare la strada ai ragazzi di Boglic. La miseria di 17 reti il 60 minuti, con la discreta prova difensiva mortificata da errori spesso leziosi.

Cosi, se nel primo caso si aveva l’impressione che la Th Alcamo potesse ribaltare il match da un momento all’altro, nel secondo tempo la squadra alcamese vedrà veramente le streghe. Dal 13-10 iniziale, si passerà al 17-10, con Alcamo che metterà dentro il primo gol dopo 13 minuti.

Una sorta d’incubo, in una partita a tratti surreale, giocata nel più totale frastuono del Pala Valentino Ferrara, con Alcamo in Balia di se stesso, con un avversario molto più esperto rispetto all’età media dei suoi giocatori.

Ora con un terzo della stagione andata in archivio, e con 14 giornate da giocarsi Alcamo deve dare un segnale a questo campionato, perché non è spiegabile come la formazione di Benedetto Randes abbia battuto la prima in classifica, infligendoli l’unica sconfitta del campionato, fermato la seconda sul pari, il Teramo, gettando la vittoria per alcuni errori e venendo beffata dal Cus, terza in classifica con una sconfitta di Misura immeritata.

Poi le tre sconfitte amatissime con avversari alla portata come Mascalucia, Noci e Benevento che in questo momento fanno la differenza nel campionato della formazione di Benedetto Randes, colui che a questo punto dovrà trovare il modo di far uscire la sua squadra da un vortice autolesionista.

E per cercare subito di dimenticare l’opaca prestazione di Benevento, sabato prossimo il Derby con il Siracusa, in trasferta al Pala Lo Bello con capolista con una striscia positiva di sei vittorie consecutive per l’Albatro.

Benevento: De Stasio, Castiello 3, Chiumento 3, Formato 7, Galliano 6, Fraginito 1, Iannotti 3, Sangiulo 1, Schipani 1, Mercurio, Vasca, Foggia. All. Boglic.

Th Alcamo: Deodato, Fagone 2, Giacalone 4, Giorlando, Gottuso 1, Governale, Grizzo, Lipari, Randes 3, Saitta 1, Saullo 1, Vaccaro 5. All.Benedetto Randes.

Arbitri: Marasciuolo-Tempone.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedentePerseguita l’ex moglie, arresti domiciliari per uno stalker di Castellammare del Golfo
Articolo successivoMinorenne accoltellato a Erice: la Polizia identifica e denuncia 2 persone