Donazione degli Emigrati balestratesi in USA per il parco social free

506

Emigrati balestratesi negli Usa donano 5 mila dollari all’associazione dei genitori per il parco giochi social free  

Emigrati balestratesi donano 5 mila dollari all’associazione dei genitori per realizzare il parco giochi di Balestrate vietato ai social. Lo comunica l’associazione Genitori Balestratesi che ha promosso il progetto e sta portando avanti tutta una serie di iniziative per realizzare la struttura.

Il gesto di generosità degli emigrati, spontaneo, arriva dopo un incontro con l’associazione. La scorsa estate il gruppo di genitori aveva incontrato alcuni emigrati in vacanza in paese raccontando l’idea e chiedendo la possibilità di una collaborazione: detto fatto, un paio di mesi dopo la famiglia Agrusa, proprietaria del ristorante la Gondola, ha organizzato una cena di beneficenza raccogliendo i primi mille dollari. La comunità balestratese in California non si è però fermata e guidata dal generoso imprenditore Onorato Agrusa ha raccolto altri 3.200 dollari. E altri mille dollari stanno per arrivare grazie alla generosità di altri emigrati. “Sono gesti che riempiono il cuore – dicono i componenti dell’associazione – questo parco è un simbolo, un messaggio di speranza, ci dice che è possibile realizzare progetti di qualità, alzare l’asticella dell’ambizione e portare a termine qualcosa di importante anche in piccoli paesi dove il pubblico spesso è stato assente, grazie alle idee e alla voglia di fare dei cittadini. Da un piccolo parco giochi vandalizzato realizzeremo un grande parco urbano immerso nel verde con giochi e attività didattiche, il tutto incentrato sui temi dell’inclusività e dell’integrazione. Entro due mesi partiranno le prime opere murarie con uno dei cantieri di lavoro finanziati dalla Regione e messo a disposizione dal Comune. Saranno realizzate aiuole, panchine in cemento e interventi alla pavimentazione. Nel frattempo l’associazione ha contribuito in maniera determinante alla progettazione e alla domanda per partecipare al bando per parci giochi inclusivi finanziato dalla Regione che stanzia fino a 50 mila euro per i Comuni. Con queste somme si acquisteranno altri giochi e gomma per la pavimentazione. Infine l’associazione ha ottenuto, oltre alle donazioni degli emigrati, anche donazioni da cittadini e dal supermercato Sisa di Balestrate. Con questi soldi saranno acquistati arredi, videosorveglianza, illuminazione, piante e alberi. Ormai manca poco, ringraziamo davvero di cuore tutti quando stanno contribuendo”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteGiornata del povero, domenica mense Caritas aperte
Articolo successivoCastellammare, riapre la succursale delle Poste Italiane in un Container. FOTO