Alcamo. Conferimento della cittadinanza onoraria al giornalista Paolo Borrometi

3830

ALCAMO. Seduta straordinaria per il Consiglio Comunale di Alcamo, su richiesta del Sindaco, per il conferimento della cittadinanza onoraria al giornalista Paolo Borrometi.  La cerimonia si svolgerà giorno 11 Novembre 2019 alle ore 19.00, presso il Centro Congressi Marconi.

Paolo Borrometi, 34 anni, nato a Modica (Ragusa), è un giornalista che vive sotto scorta perché ha dato fastidio alla mafia della sua zona. Nel 2013 è già collaboratore dell’Agenzia giornalistica Italia, poi diventa direttore di un quotidiano di inchieste online, La Spia.

La Spia è vista come una spina nel fianco, perché mette in luce affari scomodi, di conseguenza non può che non piacere a chi fa questi traffici. Dal 21 dicembre del 2017 è Presidente di Articolo21 e nell’ottobre del 2019 Borrometi diventa vice direttore della Agenzia Giornalistica Italiana. Borrometi è anche editorialista del giornale Il Tempo e di Libera Informazione.

La scelta dell’Amministrazione Surdi è ammirevole, perché da’ un segnale preciso e riguarda un giornalista che già da giovane è faro di tanti altri giornalisti, un esempio di come non bisogna stare in silenzio, ma lottare e scrivere contro le ingiustizie, l’illegalità e la sopraffazione. Dal canto nostro, come ci piace sempre fare, non possiamo che mettere in evidenza l’uomo Borrometi, cioé un ragazzo “comune” e anche per questo esempio, perché la sua figura fa capire che si può fare la “rivoluzione” con la normalità. Borrometi vive sotto scorta per aver fatto semplicemente il suo lavoro, ma quando una terra è inquinata dalla mafia questa normalità diventa scomoda. Si sa che la mafia non ci vuole normali, ma assoggettati ad una dittatura violenta e egoistica.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteHanno rapinato un bar chiudendo i dipendenti in uno stanzino. Arrestati i 4 rapinatori
Articolo successivoTraghetto in avaria
Eros Bonomo
Eros “Libero” Bonomo, Giornalista siciliano, vive ad Alcamo, il cui lavoro è incentrato su Passione, Rispetto e Indipendenza, così da informare al meglio i cittadini. Grande “divoratore” di Dylan Dog, musica e libri, in particolare di storia politica. Motto: “Non sarai mai solo con la schizofrenia”.