54° Congresso Nazionale del Notariato. Momento di commozione per l’intervento di Margherita Asta

539

54° Congresso Nazionale del Notariato caratterizzato da momenti di commozione

Due i momenti di forte commozione al 54° Congresso Nazionale del Notariato, cioé il video proiettato sul grande schermo del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino e l’intervento di Margherita Asta, attivista di ‘Libera’.

Strage di Pizzolungo, vicino Trapani, del 2 aprile 1985, e il tragico legame tra il contenuto del filmato e le parole di Margherita Asta. Un agguato quello di Pizzolungo che doveva colpire il giudice Carlo Palermo e dove persero la vita Barbara Rizzo e i suoi due piccoli figli, Salvatore e Giuseppe. In questo caso, ricordando la madre e i fratellini uccisi 34 anni fa, Margherita Asta ha parlato di “stragi di Serie A e stragi di Serie B”.

Ad intervenire anche il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede, che ha rivolto un pensiero a Margherita Asta. “Una delle esperienze più emozionanti come ministro – ha detto – è l’incontro con i familiari delle vittime della mafia perchè c’è una costante che è sempre presente e che non smette mai di stupirmi: la dignità di un dolore che si trasforma in testimonianza civile”.

“Non è scontato – ha aggiunto il Guardasigilli rivolgendosi a Margherita – continuare a credere nel futuro di un Paese, di uno Stato che non è riuscito a proteggere i tuoi familiari”.

“TI chiedo scusa – ha concluso Bonafede – perché lo Stato non ha protetto tua madre e i tuoi fratelli e allo stesso tempo ti ringrazio per la fiducia che ancora è concessa. Lo Stato dia risposta nei fatti e non nelle parole e continui a mantenere alta la difesa delle istituzioni e dei cittadini nella lotta alla criminalità organizzata e alle mafie”.

Fonte: newsonline.it

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteRyanair rinnova la fiducia in Airgest
Articolo successivoViolenza e microcriminalità nel Centro Storico di Trapani. La richiesta dell’Osservatorio per la legalità