Consegnati i lavori per il restauro della chiesa del Purgatorio

1426

La chiesetta che si trova in centro città sarà ristrutturata con fondi regionali stanziati nel 2015 con un progetto presentato l’anno scorso dall’ex Amministrazione Comunale. A breve partiranno i lavori

CASTELLAMMARE DEL GOLFO. Consegnati i lavori per il restauro della chiesa delle anime sante del Purgatorio che si trova nel centro storico cittadino, nella zona pedonale di corso Garibaldi. La chiesetta conosciuta in città come “Purgatorio”, da tempo è chiusa poiché necessita di interventi di ristrutturazione.

Il progetto dei lavori è stato finanziato dall’assessorato regionale Infrastrutture. I lavori sono stati affidati alla ditta “MIREDIL s.r.l.”, di Trappeto per un importo di 163.465,55 euro (oltre a 17.234,36 euro per oneri vari).

Il progetto è nato su input di don Fabiano Castiglione, parroco della Chiesa Madre e dell’ex Amministrazione guidata dal Sindaco Nicolò Coppola. L’intero progetto è stato presentato alla città nel marzo dello scorso anno dagli architetti Giovanni Picciuca e Daniela Bandiera, dall’ex Assessore ai Lavori Pubblici e Vice Sindaco Salvo Bologna e dallo storico Giuseppe Vito Internicola.

La zona antistante la chiesetta nel corso Garibaldi è da tempo transennata ed i  lavori di manutenzione ordinaria e restauro della chiesa sono stati affidati ad aprile: responsabile unico del procedimento  è l’ingegnere Angelo Mistretta, dell’ufficio tecnico comunale.

“L’antica e storica chiesa delle anime sante del Purgatorio è un importante bene culturale della nostra cittadina che potrà finalmente tornare ad essere fruibile a breve poiché, dopo la consegna alla ditta, i lavori sono in partenza. Il progetto ed il finanziamento sono stati presentati ed ottenuti dalla precedente amministrazione comunale. Noi abbiamo proseguito e portato a termine l’iter di gara – afferma il sindaco Nicola Rizzo – così da restituire alla comunità un edificio importante dal punto di vista storico, artistico e dunque culturale, nonché un luogo di culto in centro città. La valorizzazione del nostro patrimonio storico artistico è un fine da perseguire nell’interesse di tutta la collettività e sono certo che gli interventi previsti dagli architetti Giovanni Picciuca e Daniela Bandiera che hanno curato il progetto nato dalla sollecitazione di don Fabiano Castiglione, arciprete della chiesa madre, dalla congregazione Maria santissima del paradiso dei marinai che è affidataria della chiesa fin dal 1700, e dall’amministrazione comunale che ci ha preceduti, consentiranno di ridonare splendore all’edificio e – conclude il sindaco Nicola Rizzo – riqualificheranno l’intero tratto pedonale di corso Garibaldi”.

Il “Purgatorio” è tra le più antiche chiese cittadine e nel primo ventennio del 1700 è stata temporaneamente, per circa dieci anni, la chiesa madre di Castellammare, quando la Madrice fu interessata da lavori di ristrutturazione.

In particolare gli interventi, come illustrato durante la conferenza stampa del marzo 2018, riguarderanno il rifacimento della copertura (danneggiata e soggetta alle infiltrazioni di acqua), restauro e riconfigurazione del prospetto su Corso Garibaldi, riconfigurazione della scala di accesso al campanile e alla cripta, restauro degli stucchi e dell’apparato figurativo danneggiato dall’umidità e dai crolli, riqualificazione dei locali annessi (cripta, ossario e relativo accesso alle vicine fosse granarie), revisione degli infissi e degli impianti.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteTH Alcamo ospita il Putignano
Articolo successivoSequestro limoni cancerogeni. Corrao (M5S): ” “Plauso a Corpo Forestale, ma Ministro Bellanova si attivi in UE”
Emanuel Butticè
Emanuel Butticè. Castellammarese classe 1991, giornalista pubblicista. Laureato in Scienze della Comunicazione per i Media e le Istituzioni all’Università degli Studi di Palermo con una tesi sul rapporto tra “mafia e Chiesa”. Ama viaggiare ma resta aggrappato alla Sicilia con le unghie e con i denti perché convinto che sia più coraggioso restare.