A Castellammare nascerà una mensa della fraternità, un centro di ascolto e di assistenza e un ostello per la gioventù

1931

In un immobile comunale affidato a don Mario Pieracci, presidente dell’associazione romana Gli Angeli Onlus. La palazzina in via poeta Giuseppe Garofalo, era di proprietà dell’Iacp

CASTELLAMMARE DEL GOLFO. Una mensa della fraternità, un centro di ascolto e di assistenza medico-psicologica e giuridico- amministrativa, un ostello per la gioventù: sorgeranno in un immobile comunale affidato a don Mario Pieracci Galante, presidente dell’associazione romana “Gli Angeli Onlus”.

Mercoledì 30 ottobre, alle ore 11, nella sala giunta del palazzo municipale di Castellammare del Golfo, la firma del contratto per la concessione in comodato d’uso a titolo gratuito per trent’anni dell’immobile di proprietà comunale ubicato in via poeta Giuseppe Garofalo (angolo via J. Kennedy e angolo via Vittorio Emanuele Orlando).

L’associazione, di cui don Pieracci Galante – noto opinionista televisivo di origini castellammaresi- è ideatore e fondatore, persegue a livello internazionale finalità umanitarie, culturali, religiose, educative, sportive, ricreative, turistiche editoriali e sociali in genere, e, attraverso la promozione dello spirito e il volontariato sociale, valorizza la crescita umana e sociale della popolazione.

Nel settembre scorso, dopo apposita selezione pubblica per manifestazione di interesse, l’associazione si è aggiudicata il bene, impegnandosi ad eseguire i necessari interventi di ristrutturazione, di consolidamento ed adeguamento, di manutenzione straordinaria e ordinaria dell’immobile, in attuale stato di abbandono, originariamente di proprietà dell’Iacp.

Nell’edificio, consistente in cinque elevazioni fuori terra, la proposta progettuale de “Gli Angeli Onlus” prevede di realizzare al pianterreno una mensa della fraternità, per persone o famiglie con disagio sociale presenti sul territorio, un ambiente polivalente per le persone in difficoltà, dedicato al servizio di ascolto e di assistenza medico-psicologica e giuridico- amministrativa e una cappella; nei piani superiori una casa per ferie denominata “Casa degli Angeli”  al fine di ospitare gruppi di turisti e ospiti vari, un ostello per la gioventù e una sala polivalente per riunioni o altro.

“Le attività che saranno effettuate nella struttura non appena sarà ristrutturata saranno veri e propri servizi offerti alla collettività dei quali non possiamo che essere grati a Don Mario Pieracci Galante che con la sua associazione riqualificherà anche l’immobile degradato concesso – affermano il sindaco Nicola Rizzo ed il suo vice Giuseppe Cruciata – senza alcun onere a carico del Comune. L’intento del progetto generale è quello di offrire dei servizi ai meno abbienti, ovvero a coloro che vivono, anche se solo momentaneamente, difficoltà sociali, esistenziali e sanitarie. I servizi, svolti gratuitamente attraverso il volontariato, verranno finanziati mediante i proventi derivanti dalla gestione della casa per ferie e dall’ostello per la gioventù – concludono il sindaco Nicola rizzo ed il vicesindaco Giuseppe Cruciata- la cui realizzazione mira anche ad incrementare il turismo locale”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteStudenti al Marconi per #plasticfree
Articolo successivoIl M5S di Campobello di Mazara interpella il sindaco su possibile richiesta di riconoscimento stato di calamità naturale