Castellammare, interrogazione sulla variante urbanistica di Balata di Baida

622

CASTELLAMMARE DEL GOLFO. I consiglieri comunali del gruppo di minoranza “Castellammare 2.0” hanno presentato un’interrogazione sulla variante urbanistica della frazione di Balata di Baida.

“Premesso che il consiglio comunale con atto deliberativo n. 56 del 25 ottobre 2018 ha approvato all’unanimità una proposta di atto deliberativo finalizzata a riportare in consiglio l’atto avente per oggetto “Variante al P.R.G. di Castellammare relativa alla frazione di Balata di Baida”; che questo consiglio ha riapprovato in data 29 maggio 2019 con delibera n. 59 la stessa proposta deliberativa con l’aggiunta che era stato effettuato un incontro con la comunità di Balata di Baida alla presenza dell’amministrazione e del consigliere Portuesi, che in sede consiliare veniva aggiunto e votato l’invito a portare in consiglio l’atto richiesto nei 30 giorni successivi; che invece – scrivono i Consiglieri Coppola. D’Aguanno. Titola e Di Gregorio – in data 5 luglio 2019 con delibera n.166, la giunta comunale faceva proprio l’atto consiliare formulando atto di indirizzo al settore IV° per concretizzare la proposta deliberativa da portare in consiglio; che ad oggi, dopo un anno (25/10/2018) di espressione di volontà politica unanime, non si riesce a comprendere cosa realmente impedisca di avviare questo strumento urbanistico tanto atteso dalla comunità di Balata di Baida. Con la presente – concludono – si desidera conoscere se sono prevedibili i tempi per l’avvio dell’approvazione in consiglio, oppure se ci sono difficoltà insormontabili che comunque abbiamo il diritto di conoscere sia noi consiglieri che gli abitanti di quella realtà cittadina”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteCondannato Paolo Liga, arrestato a Castellammare da latitante e ritenuto “cerniera” tra la mafia trapanese e palermitana
Articolo successivoA Pantelleria tutto l’anno. Promuovere il turismo scolastico