Week-end intenso per i Carabinieri di Marsala: un arresto e due denunce

551

MARSALA. Nel corso del fine settimana i Carabinieri della Compagnia di Marsala alle prese con i numerosi sbarchi che in questi giorni si sono verificati sull’isola di Pantelleria. Nella giornata di sabato 28 settembre è stato tratto in arresto per il reato di inosservanza del decreto di espulsione dal territorio nazionale, Mrgali Toher Mohamed,tunisino cl. 97.

Il giovane sbarcato nel 2018 sull’isola di Pantelleria è stato identificato quale destinatario di un provvedimento di espulsione,emesso dal Prefetto d iLivorno nel febbraio del 2018, a seguito degli accertamenti eseguiti presso centro di permanenza per i rimpatri sito in Contrada Milo a Trapani. Considerato che non aveva ottemperato al decreto è stato arrestato e posto a disposizione per le procedure di rimpatrio.

Sempre nella giornata di sabato i militari sono intervenuti, nei pressi di Petrosino, denunciando un giovane marsalese che andando in escandescenza, durante una lite familiare, ha anche aggredito i militari con un bastone di ferro durante il loro intervento per sedare gli animi.

Poco più tardi, sulla strada Provinciale 84, durante un posto di controllo i Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Marsala intimavano l’alt ad un’autovettura la quale, non solo non si fermava forzando il posto di controllo, ma eseguiva delle manovre durante la fuga tali da mettere in pericolo l’incolumità dei Carabinieri e degli utenti della strada. In pochi minuti i militari dell’Arma ponevano fine alla fugadel ragazzo, marsalese cl. 80, in tutta sicurezza, che viaggiava a bordo della sua autovettura con la patente scaduta denunciandolo per resistenza a Pubblico Ufficiale.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteArrestato ericino per furto di energia elettrica: da circa dieci anni allacciato abusivamente
Articolo successivoSicurezza alimentare: multa ad un Pub di Salemi