Strada per Camporeale, “Quando i residenti possono tornare a casa? I costi per le strutture alberghiere?

980

Strada per Camporeale ancora non praticabile nel tratto che è franato mesi fa, così il Consigliere Comunale Giacomo Sucameli presenta un interrogazione, critica, per aver risposte dall’Amministrazione su costi e possibilità dei residenti di ritornare nelle proprie case. prima di tutto Sucalmeli fa una propria cronistoria, dove mette in evidenza “il silenzia amministrativo”.

Ecco integralmente l’interrogazione:

Cronistoria dal 28 gennaio 2019 frana sulla strada per Camporeale. Chiusura al transito.

Gennaio 2019: il vice Sindaco afferma che in Marzo iniziano i lavori.

Febbraio 2019: Silenzio amministrativo, se non qualche post su Facebook.

Marzo 2019: L’amministrazione sostiene che in Aprile ci sarà il bando di gara a breve.

Aprile: Stessa versione del mese precedente, con il cambio versione che il suddetto bando sarà in Maggio.

Maggio: nessun bando.

Giugno: comunicano che sono stati stanziati i famosi 900.000 euro, e che a breve sarà espletato il bando.

Luglio: silenzio amministrativo.

Agosto: comunicano che a settembre partiranno i lavori.

Settembre corrente: la frana è peggiorata, e i lavori non iniziano, sebbene su Facebook il Sindaco afferma che i lavori di ripristino siano stati celeri… forse in un altro pianeta!!!.

CHIEDE

  • se sono stati affidati i lavori per il ripristino della strada affinché i cittadini residenti possano andare a vivere nelle loro case. 
  • A quanto ammontano i costi supportati dall’amministrazione per consentire ai residenti di vivere in strutture alberghiere.
CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteCoppola Parrucchieri vola a Milano per l’Official Hair Stylist della Milano Fashion Week 2019
Articolo successivoOperazione “OCTOPUS”. Cosa nostra si infiltra nei locali notturni palermitani
Eros Bonomo
Eros “Libero” Bonomo, Giornalista siciliano, vive ad Alcamo, il cui lavoro è incentrato su Passione, Rispetto e Indipendenza, così da informare al meglio i cittadini. Grande “divoratore” di Dylan Dog, musica e libri, in particolare di storia politica. Motto: “Non sarai mai solo con la schizofrenia”.