Convegno a Castellammare: “Gestire gli appalti pubblici, novità e scenari di riforma”

742

CASTELLAMMARE DEL GOLFO. Nonostante il periodo di incertezza normativa, dovuta anche all’attesa del nuovo Regolamento Unico del Codice degli Appalti, e nonostante il sovrapporsi di norme nazionali e regionali, i Comuni siciliani scelgono la strada dell’operatività e dell’avanguardia. Riparte infatti proprio dalla Sicilia il Tour Appalti ASMEL 2019con un incontro aperto a tutti i dipendenti degli enti locali del territorio interamente dedicato al mondo dei contratti pubblici. “Gestire gli appalti pubblici, novità e scenari di riforma”, questo il tema dell’appuntamento che avrà luogo a Castellammare del Golfo (TP) mercoledì 18 settembre dalle ore 9.30 presso la Sala Consiliare del Comune in Corso Bernardo Mattarella 24.

I Comuni siciliani della centrale di committenza ASMECOMM sono in costante crescita e, riuscendo a superare gli ostacoli normativi, hanno aumentato notevolmente le gare d’appalto (+78% registrato a luglio e +59% ad agosto rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso), un dato che conferma l’affidabilità della rete Asmel nella gestione degli appalti pubblici e nel supporto dato agli Enti locali per affrontare senza timore il regime transitorio che viviamo. L’appuntamento, infatti, nasce proprio dalla necessità da parte di segretari, tecnici, funzionari e amministratori locali di affrontare con chiarezza gli aspetti procedurali e operativi delle gare di appalto.

“Un importantissimo convegno al quale invitiamo a partecipare tutti gli amministratori, funzionari e tecnici del territorio poiché consente di venire a conoscenza delle novità introdotte in tema di appalti pubblici così da gestire in maniera corretta, consapevole e veloce, procedure e normative di settore da coordinare tra disposizioni nazionali e regionali-afferma Nicolò Rizzo, Sindaco di Castellammare del Golfo-. Siamo molto orgogliosi del fatto che sia stata scelta Castellammare del Golfo per affrontare in maniera dettagliata e precisa argomenti di interesse tecnico-amministrativo che consentono di procedere con attenzione per quel che riguarda gli appalti pubblici e rispettare le norme anticorruzione, aspetto sul quale questa Amministrazione comunale si sofferma fin dal suo insediamento”.

Nell’ottica di poter fornire gli strumenti idonei nella gestione degli appalti viene presentata l’esperienza condotta sul campo dai 1.516 Comuni che fanno parte della Centrale di Committenza in houseAsmel Consortile S.c.a.r.l.

ASMEL(Associazione per la Sussidiarietà e la Modernizzazione degli Enti Locali) è promotrice della Centrale di committenza ASMECOMM che oggi è la prima e unica Centrale certificata ISO 37001, lo standard europeo che attesta il rispetto delle norme anticorruzione, nonché la più grande Centrale, con oltre 2 miliardi di euro di transato, interamente di proprietà dei Comuni.

Il Convegno esamina le disposizioni normative più recenti per i Comuni a partire dallo SBLOCCA CANTIERI e dal COLLEGATO ALLA FINANZIARIA REGIONALE con riferimento alle nuove possibilità offerte nella gestione degli appalti pubblici ma anche alle maggiori criticità derivanti dalla necessità di coordinare disposizioni di carattere nazionale e regionale. Un focus particolare è dedicato alle novità previste per gli affidamenti sotto soglia e per i “nuovi”affidamenti diretti. Nel corso del Convegno saranno sviluppate inoltre le prospettive di revisione complessiva del Codice puntando sul Regolamento unico di attuazione dopo la “sospensione sperimentale” di alcune disposizioni e alla luce della violazione delle Direttive UE.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteLa 61a “Monterice” ad appannaggio del fiorentino Simone Faggioli
Articolo successivoCastellammare, oggi l’ultimo ciclo di disinfestazione