Pista ciclabile tra “altre priorità” e “è una parte del progetto”

2246

Molti cittadini e politici alcamesi dicono si alla pista ciclabile, ma alcuni affermano che non era la priorità, perché tante altre cosa da fare prima di questa.

Tra i sostenitori della tesa di altre priorità il Consigliere Comunale Giacomo Sucameli, che sottolinea che i 5 Stelle non stanno attuando la politica del buon padre di famiglia, perché, rimarca Sucameli, prima della pista ciclabile si dovrebbe agire su altre priorità, come per esempio una pulizia generale della città, un nuovo piano rifiuti, la riapertura della scuola aporti, intervenire sulle innumerevoli buche presenti nelle le strade alcamesi e intervenire su tante altre cose che non funzionano.

Di contro il Sindaco Surdi afferma di capire il dibattito, però ribadisce che il problema non è la pista ciclabile, oltretutto ancora non attiva, ma il traffico, quindi è da limitare l’uso delle auto, quindi, secondo il sindaco, le preoccupazioni provenienti dal mondo politico sono esagerate. Non è priorità? A questo Surdi risponde che la pista ciclabile è una parte di un progetto più ampio, che riguarda la manutenzione delle strade, infatti Alcamo è teatro di tanti cantieri aperti, quindi si sta facendo anche altro. Poi il Sindaco chiarisce da dove derivano le somme utilizzate, cioé dal bilancio comunale, ma nello specifico il costo della ciclabile si è aggirato sui 50 mila euro (strisce pedonali e manto colorato”, a fronte di un progetto di 400 mila euro. Infine Surdi da’ notizia che si sta lavorando per ripristinare l’Autobus urbano, e per il sistema di bike sharing. Conclude sottolineando che la pista è un altro modo per promuovere la mobilità alternativa.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteAvvio dell’anno scolastico, scongiurati i doppi turni per le superiori
Articolo successivoAggredito l’Assessore Campo. Tanti messaggi di solidarietà
Eros Bonomo
Eros “Libero” Bonomo, Giornalista siciliano, vive ad Alcamo, il cui lavoro è incentrato su Passione, Rispetto e Indipendenza, così da informare al meglio i cittadini. Grande “divoratore” di Dylan Dog, musica e libri, in particolare di storia politica. Motto: “Non sarai mai solo con la schizofrenia”.