Auto vandalizzate

1395

Ignoti si introducono nel parcheggio del carcere di Trapani e prendono di mira automobili di proprietà di tre agenti della Penitenziaria

Brutta sorpresa questa mattina per tre agenti della Polizia Penitenziaria in servizio presso il carcere “Pietro Cerulli” di Trapani. Smontati dal servizio e arrivati nel parcheggio riservato per riprendere le proprie rispettive auto le hanno trovate vandalizzate. Ignoti durante la notte profittando di una recinzione malconcia, e quindi di un muretto facile da scavalcare, si sono introdotti nell’area riservata agli agenti, vandalizzando tre auto. L’episodio è stato reso noto dal sindacalista della Uil Polizia Penitenziaria Chicco Veneziano. Il sindacato ha espresso solidarietà agli agenti ma ha anche fortemente stigmatizzato le colpe dell’amministrazione penitenziaria. “Da tempo – dice Veneziano – abbiamo segnalato che i parcheggi sono al buio e non funzionano le video camere di sorveglianza, che uno dei parcheggi è privo della recinzione in acciaio perchè quella pre esistente mai sottoposta a manutenzione è caduta del tutto, è stato grazie a questa situazione che la scorsa notte sono stati commessi questi atti di vandalismo e in passato ricordiamo l’incendio doloso di una auto di un altro nostro collega”. Ci sono indagini in corso anche per capire se si tratta solo di atto vandalico o se invece possa trattarsi di vera e propria intimidazione. “Riteniamo – conclude Veneziano – che nessuno possa stare più a guardare, dalla direzione della casa di reclusione al dipartimento, dal provveditorato al ministero, qui si tratta di garantire sicurezza dentro e fuori dal carcere, speriamo che il ministro Bonafede voglia presto intervenire”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedente500 in totale, gli interventi eseguiti dall’idroambulanza Santa Lucia nell’Arcipelago delle Egadi
Articolo successivoIl Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri in visita a Trapani