Albergatori Castellammare-Scopello ZTL si, ma il servizio navetta funzioni e no a ZTL ad intermittenza

1443

Una nota stampa degli Albergatori Castellammare del Golfo-Scopello si esprimono sulla ZTL, una posizione positiva ma con qualche ma…

Ecco la nota: “E’ la grande novità di questa estate che ha sconvolto la vita della nostra cittadina, in effetti si tratta di una rivoluzione destinata a cambiare le abitudini di molti. I cambiamenti spesso ci spaventano, ma siamo proprio sicuri che non cambiare sia invece un bene? Gli Albergatori, superato il primo momento di smarrimento per il brevissimo preavviso avuto, risolti alcuni problemi tecnici e organizzativi grazie alla disponibilità del Sindaco, hanno accolto con apprezzamento questa decisione. La ZTL è una grande opportunità di crescita e di sviluppo per un turismo di qualità ed ha anche un’importante funzione di equità sociale. Vogliamo invitare tutti, residenti ed attività commerciali ad esercitare le doti della pazienza e della lungimiranza per godere dei grandi benefici che questa novità porterà, la logica del tutto e subito non costruisce un turismo stabile e qualificato. Ricordiamo bene quale grande cambiamento e quante ostilità ci ha portato l’istituzione della zona pedonale nel corso Garibaldi e nel Corso Mattarella qualche anno fa, ma oggi possiamo dire tutti “Guai a chi ce la toglie!” Noi Albergatori, insieme ai nostri ospiti, stiamo già sperimentando gli effetti positivi: un centro storico a misura di pedone, piacevole ed accogliente, una forte riduzione dei rumori notturni causati da schiamazzi, motorini, clacson. Lo stesso potranno sicuramente dire i residenti. E gli esercizi commerciali, i ristoranti ed i bar ? Crediamo che più pedoni e meno auto e moto possano solo giovare al commercio, ai ristoranti e locali che non devono più convivere con lo smog ed i rumori di auto e motorini. Lo dicono chiaramente i nostri ospiti che costituiscono una buona fetta di mercato per i ristoratori. E’ importante però che il servizio navetta funzioni, sia affidabile e adeguato ai flussi secondo le fasce orarie, è fondamentale strutturare una ZTL con maggiori e migliori servizi di parcheggio e trasporto, non necessariamente gratuiti (almeno per i non residenti). Non esiste località turistica al mondo dove i servizi che funzionano siano totalmente gratuiti. Vogliamo inoltre evidenziare che questa stagione purtroppo non è tra le migliori degli ultimi anni in termini di presenze e spesa, è un trend negativo che abbiamo già registrato dallo scorso anno, ma non possiamo attribuire la colpa di un calo di fatturato alla ZTL (nomination per “capro espiatorio dell’anno”), piuttosto alla poca competitività della destinazione turistica Castellammare per la quale troppo poco si è fatto in termini di programmazione e promozione. Chiediamo a questa Amministrazione un salto di qualità per la prossima stagione e, per quello che resta di questa estate, finito questo periodo di sperimentazione, ci aspettiamo che non si perda di vista l’interesse generale e si porti avanti il progetto iniziale della ZTL. Va bene una certa flessibilità per correggere un po’ il tiro, ma una ZTL ad intermittenza, variabile secondo le esigenze di questo o quell’esercente, non può chiamarsi tale, soprattutto se le ore notturne diventano “zona franca” perché i controlli e le sanzioni non sono commisurati alla diffusa inciviltà del “popolo della notte”. Ci sembra un spreco ed una contraddizione enormi avere un servizio navetta gratuito pagato dalla collettività che però non funziona come dovrebbe a causa del traffico aperto durante le ore notturne”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteZTL a Castellammare del Golfo, novità dopo incontri con operatori di settore
Articolo successivoOperazione “Blanco”. Asse Napoli-Palermo, dodici arresti per droga (VIDEO)