Fuoco a San Vito, circa 400 persone costrette ad abbandonare un villaggio turistico

5066

A San Vito un incendio nella notte, evacuati ospiti di un villaggio turistico

San Vito meta di tanti turisti stanotte ha vissuto momenti concitati a causa di un incendio divampato alle due circa, in particolare le fiamme hanno minacciato diverse villette del Villaggio Calampiso, che giustamente è stato evacuato. A dover abbandonare la struttura circa 400 le persone, che poi sono stati trasportati a bordo dei motopescherecci, barche private e dalle motovedette della Guardia di Finanza e della Guardia Costiera in attesa che la situazione ritornasse alla normalità. In mattina hanno fatto tutti rientro nella struttura.

Sul posto mezzi e uomini della Forestale, Vigili del fuoco, Protezione civile Croce Rossa, Carabinieri e Polizia e due canadair. Ieri sera sul posto anche le quattro equipaggi della Croce Rossa di Alcamo e i volontari dell’associazione Fire Rescue di Alcamo.

Intanto in merito all’incendio alle porte della Riserva dello Zingaro è intervenuto il Coordinamento “Salviamo i Boschi”: “La notizia di un incendio alle porte della Riserva dello Zingaro ci addolora ma non ci stupisce. Con le temperature dei giorni scorsi, la mancanza della dovuta manutenzione e dei controlli era da aspettarselo. Ben poco è cambiato in questo senso rispetto a due anni fa, nonostante la nostra campagna di sensibilizzazione e di denuncia. Le strade non sono pulite, i terreni incolti aumentano e alcune aree gestite dalla Forestale, come la zona alta di Monte Inici, sono in uno stato di quasi totale abbandono. In queste condizioni, – sottolineano – anche in assenza di una strategia di attacco del territorio come quella di due anni fa, l’incolumità delle nostre aree boschive è fortemente a rischio. Come cittadini, come associazioni da anni impegnate nella salvaguardia del territorio esprimiamo la nostra profonda preoccupazione e invitiamo le autorità preposte, a partire dai sindaci, a mettere in atto tutte le forme di vigilanza, controllo e manutenzione del territorio necessarie per evitare – concludono – il ripetersi di un’altra devastante stagione di incendi nella nostra provincia.”

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteSi è dimesso l’assessore Giacomo Frazzitta
Articolo successivoGiustizia & Sicurezza ad Alcamo