La Procura Generale di Catania chiede l’annullamento della condanna per Vaccarino nel processo di revisione

878

A seguito del processo di revisione a carico di Antonino Vaccarino, ex sindaco di Castelvetrano e politico di primo piano della Democrazia Cristiana siciliana degli anni 90, la Procura Generale di Catania ha chiesto l’annullamento della condanna.

Soddisfazione da parte degli avvocati Baldassare Lauria, Giovanna Angelo e Laura Ancona che hanno richiesto il processo di revisione fornendo prove che dimostrerebbero come l’ unico pentito accusatore, Calcara Vincenzo, abbia reso dichiarazioni false, per accreditarsi il ruolo di collaboratore di giustizia . Vaccarino ha iniziato la sua battaglia per la revisione da diversi anni, supportato da Progetto Innocenti, l’ organizzazione non governativa italiana che si occupa di errori giudiziari.

Il Procuratore Generale – commenta l’Avvocato Baldassare Lauria – ha fatto una requisitoria straordinaria attestando come Vaccarino Antonio sia stato perseguito e condannato in modo assolutamente ingiusto dall’unico accusatore Calcara Vincenzo che è un individuo, la cui falsità totale e devastante è stata causa della più allucinante ingiustizia subita dal Prof. Vaccarino e quale ex sindaco di Castelvetrano quindi in danno dell’intera città che cosi si pretendeva di relegare nel fango più totale”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteRifiuti sul Monte Bonifato: occorre intervenire tempestivamente
Articolo successivoStabilizzazioni al Comune di Alcamo. I dati reali e i luoghi comuni.